arnica gel

Arnica

L'utilizzo delle piante in erboristeria e fitoterapia è strettamente connesso con la facilità di raccolta e di coltivazione delle differenti specie vegetali: le popolazioni sviluppatesi in luoghi diversi avranno una tradizione curativa basata sulla presenza di piante autoctone che sono diverse tra loro, nonostante oggi la fitoterapia offra la possibilità di ricorrere sempre più di frequente anche all'uso di estratti di specie vegetali originarie di zone lontane del pianeta. L'arnica è una pianta nota da moltissimo tempo in fitoterapia ed erboristeria, le cui proprietà sono state sfruttate per prime dalle popolazioni delle zone alpine, in Europa. Questo, infatti, è l'ambiente entro il quale l'arnica si sviluppa in modo spontaneo e dove può essere trovata, ancora oggi, anche al di fuori di aree appositamente coltivate. Il riconoscimento dell'arnica è reso semplice dalla presenza di piccoli fiori gialli, molto caratteristici, che adornano questa pianta sempreverde. Trovarla e riconoscerla, però, non significa poterne disporre a piacimento: l'arnica è una specie protetta e, come tale, è vietato raccoglierne esemplari e i prodotti derivati devono provenire da coltivazioni certificate. Del resto, la raccolta effettuata in modo autonomo può essere anche pericoloso: nonostante le sue molteplici proprietà benefiche, l'arnica è una specie tossica che può originare dermatiti e irritazioni se entra a diretto contatto con la pelle.
Arnica gel

Arnica 35 – LA PIù CONCENTRATA- Crema Gel all'Arnica concentrata al 35% - ELIMINA EMATOMI, GONFIORI E DOLORI MUSCOLARI - 50 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,5€


Proprietà dell'arnica

Arnica gelCome spesso accade in natura, l'arnica è una pianta in grado di rivelare una duplice e opposta caratterizzazione: se, da una parte, è una specie vegetale potenzialmente pericolosa, in quanto fortemente irritante se toccata a pelle nuda, dall'altra la stessa pianta si rivela preziosa alleata per la cura del corpo e per il contrasto di disturbi e piccoli fastidi in un modo del tutto naturale e poco aggressivo nei confronti dell'organismo. L'arnica viene sfruttata principalmente in caso di traumi, contusioni, piccole ferite per favorirne la cicatrizzazione rapida e per evitare che la pelle porti per sempre i segni del taglio o dell'abrasione. L'arnica è utile anche per favorire il rapido riassorbimento degli ematomi, riducendo il dolore ad essi connesso. Le proprietà benefiche dell'arnica sono comprovate ma si limitano all'utilizzo esterno; i prodotti a base di arnica vantano una efficacia così elevata grazie alla ricca presenza di tannini e di flavoni, che si ottengono estraendo i principi attivi dalle parti della pianta più ricche, che corrispondono a quelle aeree, ovvero le foglie e i fiori. Da queste si ottengono preparati ad uso esterno semplici da utilizzare e adatti per essere conservati in casa per ogni evenienza inaspettata, come una caduta o una contusione.

  • L’arnica è una pianta estremamente interessante dal punto di vista terapeutico in quanto possiede tutta una serie di proprietà indispensabili per la cura di determinati disturbi e patologie. Anche l’a...
  • All’interno della categoria delle piante officinali sono comprese numerose specie caratterizzate dalla presenza di importanti principi attivi e sostanze benefiche tali da produrre degli effetti benefi...
  • scottature Basta una piccola distrazione per procurarsi una scottatura dolorosa e che rischia di lasciare segni indelebili sulla propria pelle, magari in punti bene in vista: le azioni compiute nei primi attimi ...
  • Torcicollo Il torcicollo è una infiammazione dei muscoli del collo che può provocare molto dolore e ridurre la capacità di movimento, andando ad influire sulla qualità della via e sullo svolgimento delle normali...

Weleda Gel All Arnica 25g Azione Lenitiva Contusione Ematomi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,79€
(Risparmi 2,71€)


Prodotti gel

L'arnica viene sfruttata per la realizzazione di creme e pomate da spalmare sull'epidermide: dei tanti prodotti presenti sul mercato, il più diffuso e pratico è l'arnica gel. Il gel può venire spalmato delicatamente direttamente sulla parte del corpo interessata, anche in caso di ferite di piccole dimensioni ma esposte, per favorire la cicatrizzazione rapida. L'arnica gel può essere utilizzata più volte al giorno, fino alla completa guarigione del trauma. Il miglior modo per conservare il prodotto, una volta aperto, è quello di riporlo in frigorifero, per preservare l'efficacia dei principi attivi della pianta. L'arnica gel può essere sfruttata anche per dare vita ad una terapia temporanea contro dolori muscolari e articolari, siano essi derivanti da sforzi e movimenti scorretti, oppure in quanto sintomi di più complesse patologie o disturbi cronici: in questo modo, l'arnica svolge una importante azione antidolorifica che permette di migliorare la qualità della vita e ridurre l'impatto della malattia sulla vita quotidiana. In questo caso l'applicazione potrà anche riguardare parti estese del corpo, senza particolari controindicazioni.


arnica gel: Avvertenze

Come visto, l'arnica è una pianta caratterizzata da un alto tasso di tossicità e la pianta non può essere toccata in modo diretto. I prodotti derivati, ovviamente, non comportano tale rischio, ma possono provocare reazioni allergiche nelle persone sensibili ai principi attivi dell'arnica: in tal caso, così come all'insorgenza dei primi sintomi, è necessario evitare l'utilizzo di qualsiasi prodotto derivante da questa specie vegetale. Occorre evitare il contatto con occhi o bocca ed evitare qualsiasi forma di ingerimento dell'arnica, proprio per via della sua elevata tossicità. Attenzione anche al contatto con ferite ancora aperte, perché l'arnica posta in modo diretto sui tessuti della pelle potrebbe causare irritazione e dunque peggiorare i sintomi anziché costituire un valido rimedio. Per una maggiore sicurezza si consiglia di evitare l'utilizzo dell'arnica gel per piccoli tagli all'interno del cavo orale, che potrebbe risultarne irritato, mentre se viene utilizzata in concomitanza con altri prodotti di simile funzione occorrerà concordare l'utilizzo con il proprio medico, per evitare di falsare i risultati della terapia.



COMMENTI SULL' ARTICOLO