Torcicollo

Cause del torcicollo

Il torcicollo è una infiammazione dei muscoli del collo che può provocare molto dolore e ridurre la capacità di movimento, andando ad influire sulla qualità della via e sullo svolgimento delle normali azioni quotidiane. A seconda dell'intensità del dolore e dell'infiammazione, infatti, il torcicollo può rivelarsi invalidante e la sua presenza, se ricorrente, può risultare un disturbo estremamente fastidioso. Le cause del torcicollo possono essere diverse e richiedere, di conseguenza, diversi tipi di intervento. Le più comuni cause di insorgenza del disturbo sono legati a shock termici o esposizione a temperature molto basse, sforzi che provocano microcontratture, errori posturali che possono comportare delle contratture sempre più dolorose. Sforzi improvvisi possono generare, anziché la contrattura dei muscoli, la rottura delle fibre muscolari, con conseguente formazione di edema dovuto al versamenti di sangue sotto la cute. Il torcicollo è una condizione correggibile tramite terapia adeguata, che può andare attraverso la risoluzione della contrattura e la prevenzione di ulteriori manifestazioni attraverso la correzione delle abitudini che l'hanno generata, soprattutto dal punto di vista posturale.
Torcicollo

Comodo cuscino gonfiabile con forma anatomica - Il rimedio ideale per combattere i dolori della Cervicale - collare ortopedico per trazione del collo - stop cervicale torcicollo e cefalea

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,35€


Rimedi naturali

TorcicolloI rimedi naturali da mettere in atto si legano all'origine del torcicollo: se la causa è un trauma o uno sforzo eccessivo, posizionare del ghiaccio sulla parte lesionata permetterà di limitare l'insorgenza di ematomi. In caso di contrattura, al contrario, lo scioglimento e il conseguente rilassamento verranno facilitati dal calore: applicare bende e cerotti riscaldanti può essere un rimedio utile, che può venire sostituito anche da un semplice asciugamano imbevuto di acqua calda. Meglio evitare, invece, i massaggi fai da te, e i tentativi di sforzare la mobilità del collo, affidandosi invece a massaggi fitoterapici eseguiti da personale specializzato. Il collo deve essere tenuto al caldo e il più possibile a riposo, per evitare che ulteriori sollecitazioni possano peggiorare l'infiammazione in corso. In caso di torcicollo mattutino, soprattutto se quotidiano, sarà importante valutare l'acquisto di un cuscino ortopedico o la sostituzione del materasso, che potrebbe non essere indicato per il tipo di postura e di schiena del soggetto, già di per sé sensibile alle sollecitazioni al rachide. Un periodo di riposo è particolarmente indicato nel caso in cui i disturbi del rachide e il torcicollo siano almeno in parte legati ad uno stato psicologico di stress e di ansia, che porta alla contrazione involontaria dei muscoli e, di conseguenza, alla loro continua sollecitazione.

  • Un compito non da poco, ben difficile da raggiungere soprattutto se l’intenzione ultima è quella del raggiungimento di tutti e tre i punti prima citati in una sola volta. Più facile è se si scende a c...
  • La forfora è un problema che colpisce molte persone e che interessa in maniera indifferenziata sia uomini che donne. Scientificamente, la forfora è nota con il nome di Pityriasis Capitis e non è altro...
  • L’aloe vera è anche detta “pianta miracolosa” per le sue straordinarie proprietà terapeutiche. Essa è sempre stata utilizzata in diversi ambiti con eccellenti risultati. È una pianta estremamente poli...
  • cause debolezza Debolezza, mancanza di forze, spossatezza, stanchezza e cosi via, sono tutti termini che vengono utilizzati per indicare quello stato fisico che ci fa mancare la voglia, e le forze fisiche, per qualsi...

Il torcicollo della giraffa. L'evoluzione secondo gli abitanti della savana: 1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,6€
(Risparmi 2,4€)


Rimedi fitoterapici

Accanto al cambiamento delle abitudini quotidiane, è possibile intervenire sul torcicollo anche con rimedi naturali, che possano aiutare a risolvere il problema e soprattutto a prevenire future manifestazioni. Il torcicollo, infatti, richiede qualche giorno per poter fare il suo naturale decorso, ma è possibile comunque favorire la guarigione del muscolo e lenire il dolore attraverso alcune corrette abitudini e attraverso il ricorso ad alcuni prodotti naturali. Per quanto riguarda le creme, due prodotti sono particolarmente diffusi: la crema all'arnica e la crema all'aloe vera. Realizzate con gli estratti di queste due piante, le creme aiutano a ridurre il gonfiore, l'infiammazione e il dolore, favorendo la rapida guarigione e permettendo di riaffrontare la quotidianità senza che il collo infiammato ne costituisca un limite. Questo non significa, naturalmente, che l'utilizzo di prodotti specifici volti a ridurre il dolore possa sostituire il dovuto riposo, indispensabili per ripristinare le condizioni di salute originarie dei muscoli cervicali. Anche le creme a base di canfora risultano efficaci, mentre per favorire la decontrazione muscolare, se essa è legata a stress e stati ansiosi, si può ricorrere a tisane rilassanti, come la camomilla, la valeriana o la melissa, da assumere in modo continuativo anche come forma di prevenzione.


Torcicollo: Buone abitudini per la cura e la prevenzione

Per prevenire il torcicollo occorre mettersi a riparo dalle cause scatenanti alle quali si è più sensibili: evitare gli sbalzi termici o coprire bene la zona del collo quando si esce all'aperto durante la stagione fredda, utilizzare appositi cuscini per la cervicale e consultare uno specialista per correggere gli errori posturali. Anche al lavoro, soprattutto se si svolge un lavoro sedentario, è importante correggere la postura in modo tale da evitare sforzi prolungati su alcuni muscoli del collo che possono generare lo stato di infiammazione. Per evitare le cause legate a stress e a condizioni di ansia, occorrerà eliminare il più possibile le fonti di tali stati d'animo e mettere in atto alcune piccole attenzioni per ridurli, come seguire dei corsi rilassanti di yoga o training autogeno, dedicarsi qualche momento di relax nel corso della giornata e la sera prima di andare a dormire. Queste attenzioni permetteranno non solo di favorire il rilassamento muscolare, ma anche di prevenire ulteriori manifestazioni dolorose al collo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO