Meteorismo

Meteorismo

Pancia gonfia, movimenti intestinali frequenti, talvolta dolore o fastidio sono i principali sintomi che delineano la presenza di meteorismo, fenomeno dovuto alla presenza di una quantità eccessiva di gas nella pancia. Solitamente, i disturbi aumentano nei momenti successivi ai pasti, per poi ridursi nel corso della giornata.

Si tratta di un disturbo fastidioso e del quale si tende a parlare poco, a volte per imbarazzo: il meteorismo può arrivare a causare disagio sociale e interferire con la vita quotidiana, nonostante l'individuazione della causa primaria, una terapia specifica e alcuni rimedi naturali possano essere in grado di risolvere il problema.

Il meteorismo può accompagnarsi a fenomeni di irregolarità intestinale, con episodi di diarrea e di stitichezza, talvolta anche alternati tra loro. L'eccesso di gas nell'intestino, invece, può comportare anche eruttazione e flatulenze frequenti, volte a eliminare l'aria che l'intestino non riesce a riassorbire secondo le normali modalità: le pareti intestinali, infatti, sono in grado di riassorbire l'aria e di immetterla nel sangue, per favorirne poi l'eliminazione attraverso la respirazione. Il problema del meteorismo, però, emerge quando l'intestino non riesce ad eliminare in questo modo tutta l'aria in eccesso.

Meteorismo

Matt&Diet Finocchio Carbone Anice - 28 gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,49€
(Risparmi 0,99€)


Cause del meteorismo

Meteorismo Le cause del meteorismo possono essere molto varie: si va da sporadici fenomeni di indigestione, fino a più seri problemi del tratto gastrointestinale. Individuare la causa è fondamentale per poter mettere in atto una terapia risolutiva, che non intervenga soltanto sui sintomi ma che contribuisca a ripristinare l'equilibrio e la salute del corpo.

Qualche episodio sporadico può essere causato da un pasto eccessivo o eccessivamente pesante. Anche il fenomeno prolungato può essere generato da cattive abitudini, come pasti troppo pesanti e consumati troppo rapidamente: mangiare in fretta e parlare mentre si mangia può provocare l'ingestione di grandi quantità d'aria, difficilmente gestita poi dall'intestino.

Se il fenomeno è persistente, tuttavia, è importante indagare l'eventuale presenza di altre cause, che possono riguardare lo stato di salute dell'organismo. In particolare, possono essere presenti delle sindromi o patologie del tratto gastroenterico. Tra i disturbi più diffusi non va dimenticata la sindrome del colon irritabile. Alcuni esami specifici permetteranno di individuare le cause e di intervenire con la terapia più indicata.

  • Un compito non da poco, ben difficile da raggiungere soprattutto se l’intenzione ultima è quella del raggiungimento di tutti e tre i punti prima citati in una sola volta. Più facile è se si scende a c...
  • La forfora è un problema che colpisce molte persone e che interessa in maniera indifferenziata sia uomini che donne. Scientificamente, la forfora è nota con il nome di Pityriasis Capitis e non è altro...
  • L’aloe vera è anche detta “pianta miracolosa” per le sue straordinarie proprietà terapeutiche. Essa è sempre stata utilizzata in diversi ambiti con eccellenti risultati. È una pianta estremamente poli...
  • cause debolezza Debolezza, mancanza di forze, spossatezza, stanchezza e cosi via, sono tutti termini che vengono utilizzati per indicare quello stato fisico che ci fa mancare la voglia, e le forze fisiche, per qualsi...

FINOCCHIO BIO Estratto idroalcolico Tintura madre 50 ml. Gonfiore, meteorismo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


Rimedi naturali

Soprattutto in assenza di patologie e sindromi che interessano l'intestino o lo stomaco, i rimedi naturali possono essere una soluzione efficace e priva di particolari effetti collaterali per contrastare i disturbi legati al meteorismo. Tra i rimedi naturali più diffusi ed efficaci vi è il carbone vegetale: si tratta di una polvere commestibile ottenuta dalla lavorazione del legname. Il carbone vegetale è del tutto inodore e insapore e la sua ingestione facilita l'assorbimento intestinale, favorendo anche il riassorbimento del gas presente in quantità eccessive.

L'assunzione di carbone vegetale può avvenire soltanto, però, se non si stanno assumendo in contemporanea altri farmaci: il carbone vegetale, infatti, influisce anche sull'assunzione di questi ultimi e potrebbe inficiarne l'effetto.

In assenza di patologie legate al meteorismo, anche tisane e infusi possono risultare utili, in particolare per contrastare fenomeni temporanei e occasionali. In particolare, sono utili i rimedi depurativi e diuretici, che favoriscono la liberazione dell'intestino e il suo corretto funzionamento. Tra le piante benefiche, utili a svolgere questo tipo di funzione, ricordiamo il finocchio, il cumino, la camomilla e la melissa: assunti a fine pasto, gli infusi favoriranno la digestione e contrasteranno la comparsa dei sintomi del meteorismo.


Alimentazione

Essendo un problema legato all'intestino e al tratto digestivo, il meteorismo viene contrastato in primo luogo attraverso un'adeguata alimentazione. Si tratta di un fenomeno che dipende in larga misura dalle abitudini alimentari e che, proprio per questo, può risultare molto meno frequente se tali abitudini scorrette cambiano.

E' importante abituarsi a consumare pasti leggeri e più frequenti, piuttosto che pochi e abbondanti pasti. Inoltre, per contrastare il meteorismo si dovrebbe fare attenzione alla masticazione, evitando di mangiare in modo troppo rapido e di parlare mentre si mangia, per evitare l'ingestione di molta aria.

Vi sono, poi, alcuni alimenti in particolare che possono favorire il meteorismo: i legumi, fermentando nell'intestino, facilitano la formazione di gas, pertanto la loro assunzione andrebbe limitata. Simile effetto si verifica anche con il cioccolato e con alcune verdure, come le melanzane e i cavoli. Anche il latte e i latticini possono provocare simili effetti in persone particolarmente sensibili.

Per favorire il corretto funzionamento dell'intestino, è importante ingerire una buona quantità d'acqua lontano dai pasti e fare del movimento, evitando una vita troppo statica e sedentaria, nemica del buon funzionamento intestinale.




COMMENTI SULL' ARTICOLO