Camomilla

Proprietà della camomilla

La camomilla è una pianta molto diffusa in Italia, che si trova anche come vegetazione spontanea: la sua presenza è facile da riconoscere, grazie ai suoi piccoli fiori molto simili alle margherite, che costituiscono la parte più preziosa della pianta. I fiori di camomilla sono le parti più utilizzate per la preparazione di decotti e tisane, in quanto ricchi di principi attivi e di sostanze benefiche per l'organismo umano. Utilizzata sin dall'antichità nella fitoterapia, la camomilla costituisce un ottimo rimedio per diversi tipi di disturbi diffusi. La camomilla, in quanto prodotto naturale, offre una soluzione a diversi piccoli problemi di salute unendo alle proprietà terapeutiche anche il gusto e l'assenza di effetti collaterali: per questo la camomilla può essere somministrata anche ai più piccoli. La camomilla viene assunta, solitamente, sotto forma di infuso o di tisana, consumata da sola o dopo i pasti per alleviare il senso di nausea o lo stress. Consumata nelle ore serali, la camomilla è in grado di fungere da blando sedativo e di favorire il riposo notturno. La camomilla è utile anche per ridurre i sintomi legati al raffreddore, all'influenza intestinale nelle sue forme virali, al raffreddore e alle coliche, favorendo la digestione anche in caso di disturbi allo stomaco.
Camomilla

Clipper Infuso Camomilla - 20 Filtri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2,85€


Principi attivi

Camomilla La camomilla svolge un effetto antinfiammatorio e antispasmodico e si rivela anche un blando antipiretico. Le tisane possono quindi essere preparate ed utilizzate anche in concomitanza con una terapia farmacologica, dal momento che i suoi effetti sono blandi e non comportano particolari controindicazioni, salvo diverse disposizioni da parte del proprio medico. La camomilla, mentre viene ingerita, svolge anche una secondaria funzione di pulizia della bocca per la protezione delle gengive, eliminando eventuali batteri dalle piccole ferite che possono essere presenti nel cavo orale. Tutte queste importanti proprietà della camomilla, che si sprigionano quando questa viene consumata sotto forma di tisana, si devono alla particolare composizione chimica delle sue parti aeree. Le proprietà antispasmodiche ed antiossidanti si devono alla ricca presenza di flavonoidi e acidi fenolici. I flavonoidi sono anche responsabili dell'azione ansiolitica svolta dalla tisana di camomilla. La camomilla contiene anche azuleni, che conferiscono una colorazione azzurra agli estratti utilizzati in fitoterapia con effetto antinfiammatorio e antisettico.

  • Occhio e orecchio Le problematiche che colpiscono gli occhi e gli orecchi sono per la maggior parte delle volte delle vere e proprie malattie che come tali devono essere trattate solo ed esclusivamente dai medici, che ...
  • Il mal di testa Il campo che riguarda la psiche e la psicologia, insomma la testa in generale, potrebbe sembrare aldilà della portata dell’erboristeria. La qualcosa è veritiera se ci si limita a prendere in considera...
  • Una delle attività più importanti per quanto riguarda l’igiene del corpo è la pulizia dei capelli. Essa è fondamentale non soltanto per una questione prettamente estatica, infatti dei capelli puliti s...
  • Crosta lattea La crosta lattea prende il nome da un'antica credenza, secondo la quale il disturbo sarebbe provocato dall'alimentazione di solo latte dei neonati: è in essi, infatti, che la crosta lattea si manifest...

Camomilla Milano zaino preformato ovetto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 55€


Raccolta e preparazione

La tisana di camomilla si può preparare partendo dalle semplici bustine che possono venire acquistate in qualsiasi negozio o erboristeria, oppure si può provvedere alla preparazione da zero, raccogliendo i fiori e facendoli essiccare. In questo caso è necessario conservare i fiori in un luogo asciutto e riparato, senza che vi siano fonti luminose: l'essiccazione deve avvenire completamente al buio. Raccogliere e far essiccare i fiori in prima persona è una garanzia di bontà del preparato, con tutta la soddisfazione legato al poter seguire ogni fase della preparazione, fino alla degustazione finale. Una volta essiccati, i fiori possono essere utilizzati direttamente nell'infusiera per la preparazione della tisana. La quantità sufficiente, per una tazza, è di un paio di cucchiai di fiori, che possono venire utilizzati per più di una preparazione. Il tempo di infusione è molto importante affinché nell'acqua venga rilasciata la giusta quantità di principi attivi: in media il tempo corretto è di 2 – 4 minuti, in acqua calda ma non bollente. Un tempo di infusione troppo prolungato rischia di generare una tisana dall'effetto opposto: se si vuole un prodotto rilassante, si rischia di bere un preparato eccitante che disturberà ulteriormente il sonno già difficile da raggiungere, provocando nausea e difficoltà digestive.


Camomilla: Utilizzi alternativi

La camomilla è diffusissima in fitoterapia non solo sotto forma di bevanda, ma anche per la realizzazione di molti prodotti naturali per la bellezza e il benessere. Tra i suoi utilizzi più diffusi si ricordano la cura dei capelli, che dopo un impacco alla camomilla possono risultare nutriti, forti e lucenti; la camomilla viene utilizzata anche per arricchire i capelli di riflessi delle tonalità del biondo. La camomilla viene utilizzata in modo diffuso anche per prodotti idratanti per la pelle, che con i principi attivi estratti dalla pianta risulta lucente, liscia e ben nutrita. Allo stesso modo, la camomilla è una preziosa alleata per il contorno occhi, riducendo le occhiaie e i segni di stress e scarso riposo. Utilizzata in questo modo la camomilla può anche ridurre i sintomi delle congiuntiviti e delle reazioni allergiche che possono interessare gli occhi, avendo cura di non utilizzare mai lo stesso impacco per entrambi gli occhi. I preparati come le tinture, invece, sono utili per la cura di disturbi specifici e per la riduzione del dolore mestruale: in tal caso, sono sufficienti poche gocce immerse in un bicchiere d'acqua per provare sollievo senza ricorrere ad antidolorifici e prodotti farmacologici.



COMMENTI SULL' ARTICOLO