Tisane depurative

Premessa

Tenersi in forma è una regola per ognuno di noi, uomini o donne di ogni età. La saluta è la cosa più importante nella vita e bisogna salvaguardarla nella maniera più opportuna. Stare bene e mantenersi in forma necessità di poche, ma rigorose regole da tenere sempre a mente e da rispettare nel massimo della semplicità. Sicuramente, la prima regola da seguire per stare bene è quella di mangiare in maniera sana e regolare, stando attenti a non esagerare con le dosi soprattutto dei condimenti. Un altro ottimo consiglio da non dimenticare è quello di fare tanto movimento. Non è detto che bisogna iscriversi in palestra, basta anche una semplice passeggiata all’aria aperta con passo sostenuto per circa mezz’ora. Oltre a queste due regole fondamentali, si può abbinare ad un corretto regime alimentare e ad una sana attività fisica anche delle ottime tisane.La tisana è un rimedio naturale estremamente interessante e salutare che aiuta e migliora la salute del proprio organismo e lo fortifica in diverse situazioni. Esistono diversi tipi di tisane ideali per la prevenzione e la cura di molti disturbi e patologie. La tisana è un ottimo metodo per sentirsi meglio ed è una buona abitudine quella di assumerla ogni giorno in maniera costante. A seconda delle proprie esigenze e delle proprie necessità è possibile scegliere tra tisane indicate per specifici problemi e con ingredienti estremamente vari. La tisana è composta da acqua, in cui viene immerso dell’estratto vegetale. Con estratto vegetale si intende qualsiasi parte della pianta medicinale utilizzata che possono essere petali, radici, foglie o fusto. Da queste parti della specie vegetale utilizzata nella tisana si ottengono proprietà molto importanti ed utilizzate per diverse terapie.

L'Angelica Misto Tisane 4 Gusti - 2 confezioni da 20 filtri [40 filtri]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,98€


Erbe utilizzate

Le tisane possono essere classificate in diverse tipologie. Da quella dimagrante, a quella diuretica, depurativa e tante altre. Sono tante le erbe officinale che vengono inserite all’interno di preparati per tisane depurative. Questi preparati possono essere acquistati nei supermercati ma, soprattutto, in erboristeria. In realtà, se si vuole acquistare una tisana “vera”, naturale e senza alcuna aggiunta di conservanti o di altri ingredienti è bene recarsi in erboristeria. Qui, molto spesso, è lo stesso erborista che provvede alla preparazione della miscela depurativa in tempo reale, inserendo nel composto tutte quelle piante e quegli estratti vegetali che fanno al caso. Tra le erbe più presenti all’interno delle tisane depurative vi sono l’estratto di carciofo, di curcuma, ma anche di mirtillo rosse, vite rossa, liquirizia, camomilla fiori d’arancio, melissa. Tutte queste piante o erbe intervengo a depurare sia fisicamente che mentalmente l’organismo e a svolgere un’azione purificante totale. Nello specifico il carciofo e la curcuma sono essenziale per favorire e il lavoro del fegato ed alleggerirlo quando troppo affaticato. Il mirtillo e la vite migliorano la circolazione e donano sollievo alle gambe appesantite, infine, la liquirizia migliora la digestione e camomilla, tiglio, melissa e fiori d’arancio riducono il senso di fatica e lo stress.


  • DECOTTO La tecnica farmaceutica, cioè la materia che ci dice come preparare le varie forme farmaceutiche, come compresse, capsule o polveri, ci insegna che tra le preparazioni liquidi ve ne è una molto conosc...
  • estratto Con il termine estratto si identifica un particolare tipo di preparazione ottenute per parziale o totale evaporazione del solvente di estrazione di soluzioni di droghe vegetali.È un tipo di preparaz...
  • Quando si avvicina l’estate e si comincia a pensare alla cosiddetta “prova costume”, ecco che si è presi dall’ansia dai chili di troppo. Dopo le abbuffate delle festività che ricorrono soprattutto in ...
  • Il finocchietto è un’erba selvatica estremamente diffusa ed apprezzata per le sue proprietà fitoterapiche. Si tratta di una pianta utilizzata anche in cucina allo scopo di insaporire ed impreziosire i...

Matt&Diet Le Erbe Depurative - 500 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,98€
(Risparmi 0,8€)


Effetti benefici

Una tisana depurativa, dunque, non è costituita da un’unica varietà di pianta che presenta, per l’appunto, proprietà depurative, ma è caratterizzata da una combinazione di pianta che uniscono le proprietà in un unico rimedio naturale da assumere in maniera sistematica per notare da subito i miglioramenti. Utilizzare più piante all’interno della stessa tisana non può che produrre effetti benefici, tanto che si sfruttano le diverse proprietà di più specie vegetali. Una volta conosciute le diverse pianta che è possibile inserire all’interno di una miscela per tisane depurative è importante capire quali sono gli effetti complessivi. Le tisane depurative svolgono un ruolo fondamentale se si sta seguendo un regime alimentare volto a dimagrire. Esse, infatti, contribuiscono ad espellere le sostanze dannose e a ridurre l’apporto calorico. Ma le tisane di questo tipo possono avere anche lo scopo di drenare i liquidi in eccesso, riducendo, così, il senso di gonfiore e la ritenzione idrica che si accumula soprattutto su gambe e vita. Ma le tisane depurative sono estremamente utili anche nel caso di problemi relativi allo stress e alla stanchezza, nonché all’insonnia.


Tisane depurative: Consigli e preparazione

Generalmente, nell’assunzione di una tisana non vi sono grandi controindicazioni. Se, chiaramente, si è allergici ad un determinato tipo di estratto vegetale è ovviamente consigliato eliminarlo dalla miscela della propria tisana per evitare spiacevoli reazioni. La preparazione di una tisana è estremamente semplice e consiste nel mettere a bollire tutti gli ingredienti in un pentolino con dell’acqua. Dopo l’ebollizione, lasciare in infusione per qualche minuto, dopodiché filtrare e versare in una tazza. Zuccherare o aggiungere un po’ di miele per addolcire la bevanda. Si consiglia di assumere una tisana depurativa almeno una volta al giorno, ma è sempre meglio rivolgersi al proprio medico per avere delle indicazioni più corrette a proposito della modalità di assunzione, e del periodo in cui è consigliabile farlo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO