Tisane dimagranti

Cosa sono

Quando si avvicina l’estate e si comincia a pensare alla cosiddetta “prova costume”, ecco che si è presi dall’ansia dai chili di troppo. Dopo le abbuffate delle festività che ricorrono soprattutto in inverno e i chiletti accumulati, si sente l’esigenza, sia fisica che psicologica, di rimettersi in forma e intraprendere un regime alimentare più sano e corretto. In poche parole, ci si mette a dieta e si decide di eliminare tutti quegli alimenti grassi o fritti in favore di una quantità maggiore di verdure e cereali. Sono numerose le diete che è possibile seguire, addirittura anche la regolazione del proprio regime alimentare è soggetto alle mode, ciò significa che ogni anno acquista notorietà un particolare tipo di dieta, magari perché seguita da un personaggio famoso, e tutti sono invogliati a seguirla. Mantenersi in forma e regolare il proprio peso, se si considera di essere leggermente in sovrappeso, è una cosa giusta, ma non bisogna fare l’errore di stressare troppo il proprio organismo facendo delle diete troppo drastiche e poco salutari, caratterizzate semplicemente dall’eliminazione di alimenti importanti che, invece, dovrebbero essere presenti in ogni regime alimentare.

Equilibra Tisana Snella & In Linea, 15 Bustine

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2,39€
(Risparmi 0,16€)


A cosa servono

In questa lotta ai chili di troppo che “colpisce” buona parte delle persone durante i mesi più vicini all’estate intervengono anche le tisane dimagranti. Quando si segue un regime alimentare, in genere, si consiglia di bere almeno due litri di acqua al giorno, ma se all’acqua è associato anche un principio attivo che stimola o accelera il dimagrimento è meglio ancora. E così, dunque, che le erboristerie registrano in questo periodo un grande incremento di vendita di tisane dimagranti. Ma cosa sono le tisane dimagranti? Sono delle pozioni miracolose o dei blandi rimedi casalinghi? La risposta è: niente di tutto ciò. Le tisane sono degli ottimi rimedi per salvaguardare la salute del proprio organismo, da sole non fanno perdere neanche un chilo. Ciò significa che se si continua ad avere un regime alimentare sregolato a base di piatti troppo calorici, il bere quotidianamente una tisana dimagrante non produrrà alcuna perdita di peso. L’utilizzo delle tisane, qualunque esse siano e dunque anche quelle dimagranti, devono accompagnare un regime che è già volto alla regolarizzazione del peso.


  • DECOTTO La tecnica farmaceutica, cioè la materia che ci dice come preparare le varie forme farmaceutiche, come compresse, capsule o polveri, ci insegna che tra le preparazioni liquidi ve ne è una molto conosc...
  • estratto Con il termine estratto si identifica un particolare tipo di preparazione ottenute per parziale o totale evaporazione del solvente di estrazione di soluzioni di droghe vegetali.È un tipo di preparaz...
  • Il finocchietto è un’erba selvatica estremamente diffusa ed apprezzata per le sue proprietà fitoterapiche. Si tratta di una pianta utilizzata anche in cucina allo scopo di insaporire ed impreziosire i...
  • Il nostro organismo è una macchina perfetta, ma se trascurata o se incorre in alcuni problemi, potrebbe non “funzionare” correttamente. Alla base di una salute sana e di un aspetto giovane e attraente...

L'Angelica - Tisana a Freddo Drenante Anticell, Gusto Ananas e Pompelmo - 2 confezioni da 15 filtri [30 filtri, 60 g]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,78€
(Risparmi 0,2€)


Effetti

Le tisane dimagranti sono caratterizzate dalla presenza di estratti vegetali: erbe, foglie, steli o radici, a seconda del tipo di pianta utilizzata, che hanno come principale effetto quello depurativo, diuretico e lassativo. Questo triplice effetto contribuisce ad attivare il metabolismo e far sì che le sostanze di scarto siano espulse in maniera costante e più veloce. Le tisane che si basano sulla presenza di sostanze dimagranti, dunque, favoriscono l’espulsione delle tossine favorendo il dimagrimento, inoltre essendo prevalentemente delle sostanze ricche di febbre producono anche un certo senso di sazietà. Generalmente, in una tisana per dimagrire vengono utilizzate delle specifiche erbe che possiedono, per l’appunto, un certo potere drenante, diuretico e lassativo. Questi estratti vegetali possono essere utilizzate come singole erbe all’interno di una tisana, oppure, si possono utilizzare in abbinamento con altre erbe.


Erbe utilizzate

Le tisane per dimagrire prevedono la presenza di determinate erbe. Tra quelle più utilizzate vi è, senza dubbio, la gramigna, il ginepro, il tarasacco, il ginepro e l’ortosifon che annoverano tra le loro proprietà fondamentali quella di stimolare la diuresi e di conseguenza l’espulsione delle tossine attraverso l’urina. Anche il sambuco viene utilizzata, ed è un’erba lassativa. Bisogna stare attenti in questo caso a non utilizzare dei particolari tipi di sambuco, i cui frutti sono velenosi. All’interno delle tisane dimagranti vi sono molte specie vegetali con proprietà depurative come il carciofo e la pilo sella. Per calmare la fame nervosa bisogna aggiungere all’interno delle erbe della propria tisana a che qualche estratto di fiori d’arancio, mentre il fucus, oltre ad essere una fonte di minerali e vitamine, favorisce il metabolismo dei grassi. Ognuna delle erbe citate presenta delle specifiche proprietà che contribuiscono a rendere più efficace il processo di dimagrimento e di depurazione dell’organismo. È per questo che si consiglia di utilizzare delle tisane che presentino più erbe e non soltanto una specie, in modo da associare i diversi effetti delle piante.


Tisane dimagranti: Esempi e preparazione

Un esempio di tisana estremamente efficace nel dimagrimento presenta trai suoi ingredienti dei fiori di sambuco, della menta e del tarasacco. Un altro esempio ancora annovera tra gli ingredienti del fucus e del finocchio. Oltre a questi esempi di tisana dimagrante ve ne sono tanti altri. Ovviamente oltre ad erbe che presentano proprietà depurative, drenanti e diuretiche è possibile aggiungervene delle altre con il semplice compito da dare gusto alla bevanda. La preparazione è estremamente semplice. La prima cosa da fare è far bollire l’acqua e aggiungere almeno un paio di cucchiai della miscela scelta. Dopo aver atteso qualche minuti non resta che filtrare il composto e servire.



COMMENTI SULL' ARTICOLO