Decotto ortica

Premessa

Oltre alle medicine tradizionali e ai classici metodi di cura, esiste tutto un universo che si basa sull’utilizzo di prodotti completamente naturali in grado di contrastare, prevenire e curare alcuni problemi e disturbi che compliscono l’organismo. Si tratta dell’omeopatia e della cura della propria persona utilizzando erbe, piante ed estratti naturali. Le specie vegetali utilizzate sono dette erbe officinali e sono caratterizzate dalla presenza di importanti e specifiche proprietà che consentono di risolvere, in maniera del tutto naturale, molti problemi di salute. Le piante officinali contengono numerose sostanze benefiche e principi attivi che intervengono a migliorare la prestazione del proprio organismo e a curare alcuni stati di malessere e alcune patologie. Ci sono diversi modi per assumere le proprietà benefiche di cui sono provviste le piante officinali. Uno di questi è semplicemente quella di ingerirle, magari cucinarle. Questo può avvenire con tutte quelle piante ed erbe utilizzate in cucina per aromatizzare ed insaporire i piatti. Tra questi i carciofi, l’ortica, la menta e tante altre. Altri modi, ancora più efficienti, sono la realizzazione di tisane, infusi e decotti. Questi tre metodi sono estremamente semplici da preparare e di grande efficacia al fine di ottenere ed assorbire, dalle piante utilizzate, tutte le proprietà di cui si ha bisogno.

Ortica foglie per tisana o decotto - 100 g - Prodotto made in Italy.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,9€


Caratteristiche

Il decotto, in particolare, è una preparazione estremamente utile quando si vuole mettere in infusione le parti più dure di una pianta quale semi, radici, corteccia e altro. Questi estratti vegetali, infatti, rispetto a foglie e petali hanno bisogno di restare in ammollo per molto più tempo. Solo in questo modo possono diffondere nel liquido le proprietà che li caratterizzano. Tra i decotti più interessanti per la cura e la prevenzione di alcuni disturbi vi è il decotto all’ortica. L’ortica è una pianta ben nota. Generalmente la si trova in ogni aiuola e nei cigli delle strade. La sua straordinaria reperibilità non fa pensare assolutamente che possa essere una specie dalle importanti proprietà benefiche. In molti casi è utilizzata anche in cucina per la preparazione di gustosi piatti, ma la sua fama nel campo terapeutico è alquanto sconosciuto. Con l’ortica, invece, è possibile realizzare delle bevande sane e ricche di principi attivi ideali per alcune situazioni e stati di salute.


  • Alloro L’alloro è chiamato anche Lauro, dal suo nome botanico, Laurus nobilis. In Gran Bretagna è chiamato Laurel o sweet bay, in Francia Laurier, Lorbeerbaum in Germania e Laurel in Spagna.Nella specie ...
  • Non molti sanno che la cura del proprio corpo può avvenire anche con prodotti del tutto naturali. In realtà, l’esistenza di erbe officinali che intervengono nel salvaguardare il benessere dell’organis...
  • Quante persone conoscono le straordinarie proprietà terapeutiche e curative di alcune piante? Purtroppo molto poche in confronto a molti secoli fa, quando l’utilizzo di piante ed estratti naturali era...
  • Molte piante presentano proprietà straordinarie in grado di migliorare la salute e le prestazioni del proprio organismo. Non tutti conosciamo il grande potere curative di alcune specie vegetali, che v...

VALERBE - Tisana di Montagna Linea Snella - con Ortica - Drenante per i Liquidi Corporei - Vegan OK - 20 Filtri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,95€


Preparazione

È molto semplice realizzare un decotto all’ortica. La prima cosa da fare è rifornirsi di materia prima. L’ortica può essere acquistata in negozi specializzati, presso coltivatori o in erboristeria. Un’alternativa altrettanto da prendere in considerazione è la raccolta dell’erba in questione. Come già detto precedentemente, l’ortica può essere reperita molto facilmente. Spesso basta passeggiare in un parco o accanto a delle aiuole per ritrovarla proprio a portata di mano. La raccolta dell’ortica però non è molto sicura. Spesso, infatti, essa cresce laddove vi è molto inquinamento o dove vi è passaggio frequente di animali il che non la rende molto sicura. A meno che non si è degli esperti, è meglio scegliere la via tradizionale dell’acquisto dal produttore o in negozio specializzato. Una volta entrati in possesso dell’ortica non resta che preparare il decotto. La prima operazione da fare è quella di munirsi di un pentolino in cui versare dell’acqua, meglio ancora se se demineralizzata. Dopo di che bisogna immergervi le erbe e portare tutto il composto a ebollizione. Solo quando comincerà a bollire il tutto si potrà togliere il pentolino dal fuoco e lasciare che si freddi l’acqua con l’erba in essa immerse. Quando sarà intiepidito, si potrà passare al filtraggio e infine il decotto sarà pronto per poter essere bevuto.


Decotto ortica: Proprietà

Il decotto all’ortica è un rimedio completamente naturale utilizzato per diversi motivi. Le sue proprietà curative erano già note nell’antichità tanto che, l’ortica era una delle erbe più note ed utilizzate per la cura dell’organismo e in particolare di alcuni problemi. Questa pianta è ricca di interessantissime sostanze come flavonoidi, proteine, Sali minerali, amine e così via. Tutti questi principi attivi intervengono a svolgere numerose funzioni nell’organismo. L’ortica, infatti, rinforza i capillari e i vasi sanguigni. Presenta funzioni depurative e disintossicanti, migliora l’attività digestiva, in caso di dissenteria è utile per le sue proprietà astringenti. L’ortica, però, può essere assunta anche per via esterna, attraverso la sua lavorazione e il suo impiego in creme, lozioni e pomate. Per via esterna, l’ortica aiuta chi ha problemi di acne, eczema e addirittura alopecia. Essa presenta, infatti, proprietà lenitive e emollienti che aiutano a combattere alcuni problemi dell’epidermide. Non vi sono delle reali controindicazioni nell’assunzione dell’ortica. Certo è che chi è allergico deve assolutamente evitarne il contatto. L’ortica, infatti, presenta delle particelle urticanti che possono provocare problemi, anche gravi, a chi ne è allergico. Quindi meglio valutare e verificare , prima della sua assunzione, se è possibile utilizzare questa pianta per le sue proprietà terapeutiche oppure se è consigliato evitare.



COMMENTI SULL' ARTICOLO