Liquore d'alloro

Piante officinali: alloro

L’alloro è una pianta aromatica estremamente conosciuta ed apprezzata. Sono molteplici gli utilizzi che se ne possono fare, tra i quali, quelli maggiormente noti riguardano l’ambito della cucina. In realtà, però l’alloro è una pianta dalle molteplici proprietà terapeutiche, un vero toccasana per la prevenzione e la cura di piccoli disturbi. L’alloro è scientificamente denominato Laurus Nobilis L. e appartiene alla famiglia delle Laureacee. Si tratta di una pianta tipicamente mediterranea in quanto cresce spontaneamente proprio sulle coste nei paesi del bacino del Mediterraneo grazie alla presenza di un clima particolarmente mite che è la condizione necessario per la sua crescita.

liquore alloro

Vivai Le Georgiche Lauro Nobilis (Alloro)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,3€


L’alloro

alloro liquore L’alloro è una pianta perenne che allo stato naturale può raggiungere anche i 10 metri di altezza. In particolare cresce spontaneamente in zone come la Spagna, la Grecia e l’Asia Minore. In Italia essa si trova spontaneamente nel sud del paese mentre nelle coste del nord è coltivata. L’alloro è una pianta nota per il suo forte profumo emanato principalmente dalle sue foglie. Esse hanno una forma allungata, sono di un colore verde molto scuro. La pagina superiore si presenta liscia e lucina, mentre quella inferiore è opaca e più rugosa. La diffusione di questa importantissima pianta si deve, principalmente, al grande uso che se ne fa in cucina. Essa dona profumo e aroma ai piatti e li rende ancora più saporiti e gustosi.


  • Liquore di alloro Le origini del liquore di alloro si perdono nel tempo: si tratta di una bevanda preparata sin dall'antichità e molto diffusa, in particolare, in Sud Italia. La sua preparazione è semplice e il liquore...
  • Alloro L’alloro è chiamato anche Lauro, dal suo nome botanico, Laurus nobilis. In Gran Bretagna è chiamato Laurel o sweet bay, in Francia Laurier, Lorbeerbaum in Germania e Laurel in Spagna.Nella specie ...
  • L’alloro è una pianta aromatica estremamente nota e diffusa in tutti i paesi che affacciano sul Mediterraneo. Essa è estremamente utilizzata in cucina per la preparazione di ottime ricette in quanto d...
  • Corone d'alloro L'alloro è una pianta nota sin dall'antichità, che da sempre si lega ad una precisa simbologia. Dalle foglie di alloro, chiamato dagli antichi romani lauro, si realizzava una corona in tutto e per tut...

Carnival Toys 1902 Corona d'alloro laurea romano condottiero lauro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,3€
(Risparmi 0,1€)


Liquore d'alloro

Liquore alloro Con l’alloro è possibile preparare un numero davvero infinito di piatti da gustare. Esso non solo insaporisce le pietanze ma fa anche bene alla salute. Un’ottima ricetta da preparare è il liquore all’alloro. Questo liquore in cui l’ingrediente principale è, per l’appunto, la tanto apprezzata pianta è un concentrato di sostanze nutrienti, vitamine e principi attivi che possono solo far bene al proprio organismo. Si tratta di una preparazione alquanto antica e che presenta delle variazioni a seconda della zona di preparazione. Nonostante le differenze territoriali, il comun denominatore sta nella presenza di un buon quantitativo di foglie di allora da mettere in infusione e poi aggiungere agi altri ingredienti fino alla realizzazione della bevanda. Il liquore d’allora è una prelibatezza che si presenta con un forte colore verde, è un liquido abbastanza corposo e denso dallo spiccato profumo e dall’aroma inconfondibile di alloro.


Come si realizza

foglie alloro La realizzazione di un liquore all’alloro consta di una procedura che deve essere seguita fin nel minimo dettaglio. Non si tratta di un’operazione molto complessa, ma comunque sia richiede grande attenzione e concentrazione. La preparazione di questo liquore passa per diverse fasi tra cui la prima è quella dell’infusione delle foglie necessaria per lasciar sprigionare tutte le vitamine, le sostanze nutritive e le caratteristiche delle foglie. In seguito si passerà al filtraggio e ad altre operazioni che si concluderanno nella creazione di un gustoso liquore di colore verde acceso.


Preparazione liquore con alloro

Per ottenere un ottimo liquore di alloro bisogna, come prima cosa da fare,scegliere le migliori foglie e lavarle in maniera accurata, dopo di che bisogna metterne a macerare una ricca manciata, circa 60 foglie, in almeno il litro di alcool a 90°. La macerazione può essere effettuata in una ciotola di vetro avvolta da stagnola per evitare l’infiltrazione della luce, oppure in una pentola con coperchio. Dopo circa 10 giorni si può passare alla preparazione dello sciroppo costituito da un litro d’acqua e 750 gr di zucchero. Si lavora per bene fino allo scioglimento dello zucchero e poi si aggiunge l’alcool filtrato. Una volta mescolato per bene tutti gli ingredienti si può imbottigliare il composto in una bottiglia preferibilmente in vetro con chiusura ermetica e lasciarla riposare in un luogo asciutto e buio per circa 20-30 giorni. Solo dopo questo periodo di tempo è possibile assaggiare il risultato.


Consigli

liquore alloro Il liquore di alloro è un ottimo digestivo da bere al termine di pranzi e cene abbondanti, soprattutto durante le feste natalizie, in cui generalmente si passano molte ore a tavola. Il liquore d’alloro, però, può anche essere servito come aperitivo agli ospiti, accompagnati da qualche buon dolcetto preparato in casa. come tutti i liquori deve essere consumato con moderazione dato che contiene dell’alcool. Inoltre, è meglio evitare di servirlo a bambini e minorenni ma riservarne l’assaggio solo ad adulti. L’Alcuni prodotti realizzati con l’ alloro possono essere addirittura pericolosi, o meglio tossici. Prendiamo ad esempio l’olio di alloro. Esso può essere considerato un vero e proprio narcotico e produce dunque un senso di sonnolenza e debolezza. Inoltre può causare altre patologie come dermatiti e problemi allo stomaco. Il liquore di allora non ha controindicazioni, l’importante è non abusarne in quanto si tratta, chiaramente, di un prodotto alcolico. Come ogni bevanda a base di alcool anche il liquore d’alloro deve essere consumato con moderazione per evitare spiacevoli inconvenienti. Inoltre, si sconsiglia di berlo se poco dopo ci si mette alla guida.




COMMENTI SULL' ARTICOLO