Acido linoleico

Proprietà dell'acido linoleico

L'acido linoleico è un acido grasso essenziale, importante per il benessere dell'organismo, che tuttavia non è in grado di produrlo in modo autonomo. Esso deve pertanto venire assunto attraverso l'alimentazione. Il suo apporto non va sottovalutato, dal momento che compartecipa al corretto svolgimento di molte delle funzioni che l'organismo deve svolgere quotidianamente: l'acido linoleico aiuta a mantenere le membrane cellulari in salute, partecipa alla sintesi delle molecole responsabili della coagulazione sanguigna e della risposta immunitaria delle difese naturali, promuove la crescita e lo sviluppo delle cellule che compongono l'organismo. L'acido linoleico, nella sua forma integrata, favorisce lo sviluppo della massa magra e per questa ragione gli integratori sono diffusi soprattutto nel mondo sportivo, ma il suo utilizzo non si limita esclusivamente a quest'ambito: l'acido linoleico è diffuso anche in cosmesi per la bellezza della pelle e dei capelli. Ad esempio, questa sostanza viene sfruttata per contrastare la cellulite e contro la dermatite seborroica, nonché altri sintomi e disturbi che colpiscono l'epidermide.
Acido linoleico

CAPSULE DI CLA Brucia Grassi Naturale - 1000 mg di Acido Linoleico Coniugato per Capsula - Integratore Alimentare per Dimagrire la Pancia e Mettere su Muscoli - In Omaggio Guida per Perdere Peso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,97€
(Risparmi 9,03€)


Carenza di acido linoleico

Acido linoleicoDal momento che l'acido linoleico svolge diversi ruoli importanti all'interno dell'organismo, il suo apporto deve poter essere garantito attraverso l'alimentazione: il corpo, infatti, non ha altri modi per produrlo autonomamente. Solitamente, in una dieta normale ed equilibrata, il corretto apporto di questa sostanza è naturalmente garantito senza necessità di interventi integrativi, tuttavia, se si riscontra una carenza, è bene intervenire per porre rimedio e ripristinare i livelli ottimali. La carenza può essere riscontrata sin dai primi giorni di vita: si tratta di un deficit che può caratterizzare bambini nutriti con latte scremato a basso contenuto di acido linoleico. I sintomi principali, in questo caso, riguardano un rallentamento nella crescita, mentre in casi più gravi e caratterizzati da carenza protratta nel tempo possono insorgere anche trombocitopenia, alopecia, dermatite esfolliante, con maggiore perdita di liquidi dalla cute. Si tratta di sintomi che possono avere conseguenze negative sull'organismo se non curati, ma che costituiscono situazioni reversibili destinate a regredire con l'assunzione di acido linoleico. Una carenza di acido linoleico, in presenza di una dieta corretta, può verificarsi in rari casi in compresenza di patologie intestinali o altri disturbi che influenzano il metabolismo.

  • Acido folico gravidanza L'acido folico è importante per la salute dell'individuo, ma diventa fondamentale nelle donne in attesa di un bambino: si tratta di un elemento importantissimo per prevenire la malformazione del feto ...
  • Calcio I minerali sono importantissimi per il benessere la salute dell'organismo, anche a lungo termine: dei periodi prolungati caratterizzati da carenze possono essere causa di problemi di salute talvolta i...
  • Antiossidanti Gli antiossidanti sono elementi fondamentali per il benessere e la conservazione ottimale dell'organismo: non a caso, spesso si sente parlare di questi elementi come di agenti anti invecchiamento, in ...
  • Acido folico L'acido folico svolge funzioni molto importanti per la salute dell'organismo, nonostante non possa venire prodotto da esso: si tratta di una sostanza fondamentale per la sintesi proteica e del dna, no...

MyProtein CLA 1000mg Softgels Acido Linoleico Coniugato - 100 gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,49€


Alimenti ricchi di acido linoleico

Solitamente, le principali fonti di acido linoleico sono i semi oleosi, come quelli di girasole. L'acido linoleico si trova anche nell'olio di fegato di merluzzo e nei pesci in generale, anche se le maggiori quantità sono presenti prevalentemente in fonti di origine vegetale. Tra questi, accanto agli oli vegetali come il già citato girasole, o l'olio di germe di grano o di oliva, l'acido linoleico è contenuto in quantità significative anche all'interno della frutta secca, con particolari livelli di concentrazione in noci, arachidi e mandorle, che possono essere introdotte, di conseguenza, nell'alimentazione di chi ha disturbi che condizionano l'assorbimento di acido linoleico (previo consulto del proprio medico). In quantità minori, l'acido linoleico è contenuto anche in alcuni cereali, come l'avena e il mais, e nei semi di lino. Il suo apporto, dunque, può essere garantito attraverso il consumo di questi alimenti con cadenza regolare. Al contrario, è importante ridurre o eliminare tali alimenti se si verifica una condizione più comune in Occidente rispetto alla carenza, ovvero l'eccesso: in caso di eccesso è bene limitare gli alimenti che ne sono ricchi, molto diffusi all'interno della dieta Occidentale. Tali alimenti devono essere tenuti sotto controllo anche perché molti di essi sono ricchi di grassi, pertanto inadatti ad essere consumati in grandi quantità all'interno di una dieta regolare.


Acido linoleico: Integratori di acido linoleico

Come visto, gli integratori di acido linoleico sono diffusi soprattutto in ambito sportivo: questo perché, proprio a causa dell'attività intensa, l'organismo potrebbe averne maggiore bisogno. L'acido linoleico, inoltre, è importante per favorire lo sviluppo della massa magra rispetto alla massa grassa, pertanto si rivela un valido alleato nei soggetti che devono praticare attività sportiva ed avere un organismo adatto allo sforzo, o anche solo per coloro che necessitano di tenere sotto controllo la propria percentuale di massa grassa. Gli integratori di acido linoleico, tuttavia, sono diffusi anche in cosmesi, per migliorare la salute della pelle e dei capelli, che sono tra i primi a mostrare segni della eventuale carenza perdendo luminosità e salute. L'assunzione di integratori di acido linoleico dovrebbe essere concordata insieme al proprio medico, per poter avere la sicurezza di seguire una terapia idonea con la propria alimentazione e con il proprio stato di salute, nonché in linea con il proprio stile di vita. Maggiore attenzione sarà necessaria in caso di compresenza di altri disturbi o patologie.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO