Dieta dimagrante

Dieta dimagrante

La “dieta”, intesa come l’accostarsi ad un controllato regime alimentare, è da sempre considerato il metodo più efficace per perdere peso. Ovviamente non è il solo ed unico, anzi, è sempre bene ricordare che per perdere peso in modo naturale è necessaria una concomitanza di fattori, che sono: dieta alimentare equilibrata, esercizio fisico costante e, in generale, uno stile di vita sano (che oltre ai primi due punti citati comprende tutti quei comportamenti finalizzati a mantenere ottime funzioni vitali nel nostro corpo).

Come dicevamo, appunto, un’alimentazione corretta è fondamentale ma bisogna stare molto attenti a scegliere i binari da seguire. Non tutte le diete di cui si legge o si sente parlare funzionano, o non funzionano su ogni individuo. E’ buona regola, quindi, raccogliere il maggior numero di informazioni al riguardo prima di intraprendere una strada piuttosto che un’altra e consultare uno specialista, che possa aiutare ad orientarsi nella scelta di un regime in linea con l'età, il sesso e lo stile di vita dell'individuo: una persona dal lavoro fisicamente impegnativo avrà necessità di una dieta molto diversa da quella di un ragazzino o di una persona dal lavoro sedentario.

Dieta dimagrante

Dieta: La dieta dei 30 giorni ricette: Il rivoluzionario programma per trasformare il tuo corpo e potenziare la tua energia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,81€


Diete più comuni

Dieta dimagrante Negli ultimi tempi abbiamo assistito al “boom” in materia di diete dimagranti. Ne sono sorte di ogni tipo e, anche se molte di queste possono in effetti portare dei risultati, è consigliabile prima conoscerli e valutarli in base alle nostre caratteristiche fisiche e fisiologiche. Si parte dalla più comune “dieta in bianco”, che viene consigliata in realtà non solo a chi vuole perdere peso ma in generale a chiunque necessiti di depurarsi dopo pasti particolarmente ricchi e pesanti, alle diete cosiddette “diete tematiche”, che si concentrano principalmente intorno a determinati alimenti (la dieta delle fibre, per esempio, oppure quella mediterranea, la vegetariana, del limone ecc..). C’è poi la “dieta a zone”, con la quale non si intende il dimagrimento concentrato solamente in alcune parti del corpo e non ci si basa sulle calorie ma, piuttosto, sulla quantità e qualità dei cibi, controllando la perdita di peso e la secrezione ormonale. La varietà dei regimi alimentari è estremamente varia e il rischio è quello di incorrere in diete dai risultati promessi come miracolosi, ma che risultano sbilanciate e che comportano un rapido aumento di peso non appena si decide di fare ritorno ad una dieta più equilibrata, da mantenere a lungo termine.

  • dimagrire Un tema molto caro sia alle donne che agli uomini è quello relativo al dimagrire che dà il titolo alla nostra sezione. Quando parliamo di dimagrire il nostro pensiero va subito associato alle diete e ...
  • Tenersi in forma è una regola per ognuno di noi, uomini o donne di ogni età. La saluta è la cosa più importante nella vita e bisogna salvaguardarla nella maniera più opportuna. Stare bene e mantenersi...
  • In alcuni periodi dell’anno il nostro organismo è particolarmente sotto stress e occorrerebbe ricorrere a dei rimedi semplici e pratici per garantire un supporto in più al fisico. Quando fa molto cald...
  • Il segreto di una vita sana e di una salute di ferro è, senza dubbio, una buona alimentazione e un’attenzione particolare all’attività fisica. Sono due regole estremamente semplici eppure così diffici...

La rivoluzione dimagrante

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,3€
(Risparmi 2,7€)


Diete particolari

Esiste, ormai da qualche anno, la tendenza a rivolgersi verso quella che viene chiamata la “dieta del gruppi sanguigni” ; questa, come spiega il nome, rende il regime alimentare conforme al diverso gruppo sanguigno dato che, esistendone quattro tipi, ognuno porta con sé caratteristiche diverse. Tale dieta si basa, dunque, sul concetto di benessere specifico per l'individuo, andando a ricercare gli alimenti maggiormente assimilabili e benefici a seconda delle caratteristiche metaboliche e dell'organismo che emergono dal gruppo sanguigno.

Si sente poi parlare molto di “cronutrizione” basata sul proprio orologio biologico, ovvero un tipo di alimentazione che tende ad apportare all’organismo grassi, zuccheri o cibi leggeri a seconda del fabbisogno durante i diversi momenti della giornata (e relative attività): tale dieta si basa su una attenta capacità di ascoltare il proprio corpo e i segnali che esso invia.

Non dimentichiamoci della “dieta contro le intolleranze”, un problema che sembra essere più evidente in molti individui di anno in anno. Nel caso di intolleranza (comunque diversa da un’allergia, va specificato)ad uno o più alimenti si procede eliminando l’alimento in questione dalla dieta giornaliera e, in seguito, a reintrodurlo gradualmente quando i corpo risulta disintossicato. Questo tipo di dieta, solitamente, comporta una perdita di peso solo come conseguenza secondaria, dal momento che punta in primo luogo ad individuare un regime alimentare che comporti il maggior benessere per chi lo porta avanti, riequilibrano l'apporto nutrizionale.


Controindicazioni

E’ necessario prestare un’estrema attenzione quando ci si appresta a seguire un dieta. Proprio per il fatto che ne esistono così tante è difficile scegliere quella che si adatti al nostro organismo e stile di vita.

Siamo bombardati da spot pubblicitari, articoli, siti internet che promettono risultati strepitosi e veloci grazie alla dieta o al prodotto offerto. Ma proprio qui è importante capire che la dieta non deve essere scelta solo perché ci viene promesso di dimagrire in pochissimo tempo e senza alcuno sforzo; spesso, infatti, accade che i kili che abbiamo perso così in fretta poi li riassumiamo altrettanto in fretta se la dieta non era nelle nostre corde e quindi difficile da seguire nel tempo. Rivolgersi ad uno specialista per un consiglio è sempre un primo passo utile che permette, oltre a trovare una dieta adatta che saremo capaci di portare avanti, di perdere peso gradualmente e in maniera duratura, mantenendo un ottimo stato di salute e senza andare a creare carenze e squilibri dannosi per l'organismo.




COMMENTI SULL' ARTICOLO