Mesoterapia

Mesoterapia: cosa cura

La mesoterapia è una pratica che deve rigorosamente essere svolta da personale preparato e che costituisce una intersecazione tra il settore della medicina e quella dell'estetica. Essa viene utilizzata, infatti, con crescente frequenza negli ultimi anni, per curare diversi tipi di disturbi e di inestetismi. Tra questi, ricordiamo la cellulite, le osteopatie e le artropatie, l'insufficienza venosa e linfatica, i microtraumi da sport, i segni di invecchiamento e le adiposità distrettuali. La mesoterapia prevede l'iniezione, attraverso aghi sottilissimi, di farmaci appositi nel mesoderma. In questo modo l'azione è mirata e il farmaco raggiunge direttamente l'area del corpo interessata dal problema che si desidera risolvere. Per aree del corpo estese si possono utilizzare strumenti multi iniettori, che possono arrivare ad essere composti da 18 aghi. La mesoterapia è una forma di terapia che richiede più interventi per manifestare i primi risultati positivi: solitamente al paziente viene proposto un ciclo di 8 o 10 sedute, che possono successivamente essere ripetute se il problema non è risolto del tutto o se torna a presentarsi. Per una maggiore efficacia, a questa terapia possono esserne associate altre che favoriscono la microcircolazione e l'eliminazione degli accumuli di grasso nel derma.
Mesoterapia

Strumento per mesoterapia ed elettroporazione con frequenze radio RF, fotoni al LED per liftting del viso, rimozione di rughe e massaggio facciale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,31€


Mesoterapia: come funziona

Mesoterapia La mesoterapia permette di agire su un'area determinata del corpo e di intervenire in modo diretto nello strato del mesoderma, nel quale possono formarsi gli accumuli di grasso che sono alla base della cellulite. Attraverso l'intervento diretto su questa parte di tessuto, inoltre, è possibile migliorare la microcircolazione e intervenire con farmaci specifici volti a combattere forme dolorose di artrosi e osteopatie di varia natura. L'efficacia della terapia non dipende soltanto dalla corretta applicazione dei farmaci, ma anche dalla tipologia di farmaco che viene utilizzato e dal corretto dosaggio. E' importante che ad effettuare le operazioni sia esclusivamente del personale specializzato, in quanto i rischi collaterali possono essere anche di grave entità. La versatilità di questo tipo di trattamento, volto a curare disturbi e inestetismi di diversa natura, è in parte dipendente dal fatto che è possibile realizzare le iniezioni sfruttando farmaci diversi e specifici. Gli aghi utilizzati per la mesoterapia hanno lunghezza di sei millimetri e permettono l'iniezione di piccole quantità di farmaci, diluiti in una soluzione morfologica. Questo tipo di trattamento permette la rapidissima efficacia del farmaco, anche se somministrato in ridotte quantità.

  • Il nostro corpo ha bisogno di costanti e accurate cure. Come tutte le cose esso invecchia e a questo fenomeno non c’è rimedio, però, è possibile rallentarlo seguendo pochi, ma giusti consigli. Per ten...
  • Prendersi cura del proprio corpo è un atto d’amore, ma è anche un atto necessario per rimanere belli e in forma quanto più a lungo possibile. La natura ci ha dotati di una fisico e di un volto più o m...
  • Linfodrenaggio Il linfodrenaggio è una tecnica di massaggio volta non solo al rilassamento, ma al miglioramento della condizioni di benessere dell'organismo. Come si evince dal nome stesso di questa particolare tecn...

100 AGHI MESORELLE PER MESOTERAPIA SCLEROTERAPIA E FILLER STERILI - AGO MONOUSO - 30Gx4 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24€


Controindicazioni

Nonostante la crescente diffusione della mesoterapia, non bisogna pensare che questa tecnica sia priva di controindicazioni ed effetti collaterali. Al contrario, i rischi possono essere elevati soprattutto se ci si affida a personale non preparato. La prima regola da tenere presente, dunque, è l'accertamento della realizzazione della terapia da parte di personale autorizzato e in strutture adeguate. Se non effettuata correttamente, la terapia può provocare fastidio o dolore, perché gli aghi possono danneggiare il derma o rompere dei vasi sanguigni. Anche la scelta erronea del medicinale o quantità errate all'interno della fisiologica possono provocare conseguenze negative e peggiorare lo stato di salute della zona trattata. Naturalmente, prima di sottoporsi a qualsiasi intervento di mesoterapia è importante assicurarsi che non vi siano allergie o particolari sensibilità ai farmaci in uso, i quali potrebbero comportare forti reazioni allergiche anche se iniettati in piccole quantità. Per pelli particolarmente sensibili può essere necessario ricorrere alla mesoterapia esclusivamente tramite l'utilizzo di un solo ago, per evitare che si formino molte ecchimosi. Eventuali pomfi possono comparire e risolversi nell'arco di poche ore dal trattamento.


Tecniche alternative

Per combattere la cellulite e l'accumulo di grasso localizzati, ma anche per migliorare la circolazione sanguigna periferica, è possibile abbinare alla mesoterapia anche altre tecniche, quali possono essere massaggi specifici e linfodrenanti. Una delle tecniche che sta maggiormente prendendo piede in alternativa alla mesoterapia è la microterapia, che permette di raggiungere risultati simili e risulta meno invasiva, perché vi sono ridotti rischi di rottura di vasi sanguigni. La microterapia è indicata anche per le persone che possono avere problemi di allergia agli anestetici, che vengono mischiati in minima parte nella soluzione fisiologica della mesoterapia. La microterapia, infatti, avviene senza l'utilizzo di anestetico. In questo caso, l'ago è lungo soltanto un millimetro e permette ai medicinali di penetrare soltanto sotto l'epidermide, senza raggiungere livelli di tessuto più profondi. Questa tecnica favorisce il richiamo di liquidi verso gli strati più superficiali e, in questo modo, aiuta a combattere la cellulite. La microterapia favorisce inoltre il miglioramento della microcircolazione sanguigna.




COMMENTI SULL' ARTICOLO