tiroide

Ipertiroidismo

La tiroide è una ghiandola endocrina che si trova all'altezza del collo, ma che è responsabile della salute dell'intero organismo. Il suo funzionamento è estremamente importante, dal momento che si occupa della regolazione del metabolismo dell'individuo. Disfunzioni legate a questa ghiandola si riflettono quindi sullo stato di salute il corretto funzionamento dell'intero organismo, regolando l'apporto di ossigeno ed elementi nutritivi alle singole cellule. Le principali disfunzioni che interessano la tiroide sono l'ipertiroidismo e il suo fenomeno contrario, l'ipotiroidismo. L'ipertiroidismo provoca una presenza eccessiva, nel sangue, di ormoni tiroidei, che accelerano il metabolismo con conseguenti disturbi e sintomi fastidiosi, che in alcuni casi possono arrivare ad essere invalidanti ed avere una pesante influenza sull'organismo umano. L'ipertirodismo origina sintomi come l'iperattività, l'insonnia, il dimagrimento, l'ingiallimento della pelle, l'affaticamento, l'apatia e l'irritabilità, fino ad arrivare alla depressione vera e propria. La cura dei disturbi legati alla tiroide deve essere concordata insieme al medico, ma può essere affiancata da attenzioni specifiche e rimedi naturali che possono favorire l'attenuazione dei sintomi, per mitigare l'effetto dei disturbi sullo svolgimento della vita quotidiana.
tiroide

Integratore di supporto per la Tiroide - SODDISFATTI O RIMBORSATI & SPESE DI SPEDIZIONE GRATUITE - formula a base di erbe naturali per migliorare la funzione della tiroide con L-tirosina, Kelp (iodio), Ashwaganda (Withania), Selenio, B-12 e vitamina D come supporto di un metabolismo sano, riduce la fatica, Promuove la perdita di peso ed aumentare l'energia - 60 capsule

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,81€


Ipotiroidismo

tiroideLa tiroide può provocare dei problemi all'organismo anche se lo squilibrio è nella direzione opposta, dunque se, a causa della scarsa presenza di iodio nel sangue, il metabolismo risulta rallentato. La tiroide stessa subisce delle modificazioni che risultano evidenti, con l'ingrossamento della ghiandola. Anche altri sintomi rivelano la presenza di ipotiroidismo, tra i quali un aumento di peso e difficoltà a dimagrire, pelle molto secca, pallore, stanchezza e depressione, talvolta possono comparire difficoltà legate alle capacità mnemoniche. In caso di comparsa di uno o più sintomi, è necessario sottoporsi ad esami specifici per la tiroide e in caso di esito positivo concordare una terapia insieme al proprio medico. I rimedi naturali e le attenzioni allo stile di vita e all'alimentazione possono essere dei validi aiuti per migliorare il disturbo ed attenuare i sintomi, ma non devono sostituire la terapia medica. In caso di ipotiroidismo o di ipertiroidismo, le cure possono passare attraverso un percorso farmacologico, oppure, nei casi di maggiore gravità, anche attraverso interventi chirurgici che possano limitare gli squilibri del metabolismo.

  • dimagrire Un tema molto caro sia alle donne che agli uomini è quello relativo al dimagrire che dà il titolo alla nostra sezione. Quando parliamo di dimagrire il nostro pensiero va subito associato alle diete e ...
  • Oggi, più di ieri, sempre più persone sono consapevoli che per tenersi in forma devono adottare uno stile di vita sano e vitale. Sia gli uomini che le donne conoscono l’importanza di uno stile di vita...
  • Il nostro corpo per poter funzionare nella maniera giusta deve essere curato e ben trattato. Ciò può avvenire solo se lo si rispetta con un regime alimentare sano e dell’attività sportiva alquanto fre...
  • Spesso condurre uno stile di vita sano e equilibrato non basta. In molti casi, addirittura, non si tratta abbastanza bene il proprio organismo e per questo motivo si verificano delle carenze di sostan...

Ipotiroidismo. Un'emergenza ignorata. Come riconoscere e trattare il pù diffuso disturbo della tiroide

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,48€
(Risparmi 2,02€)


Alimentazione benefica per la tiroide

A seconda del tipo di squilibrio che caratterizza il malfunzionamento tiroideo, vi sono abitudini alimentari che possono avere maggiore o minore effetto benefico. La loro combinazione con la corretta terapia medica può essere la soluzione adatta a ridurre i sintomi degli squilibri tiroidei. Gli alimenti ricchi di vitamina A sono benefici per la regolarizzazione del funzionamento della tiroide, sia in caso di ipertiroidismo sia in caso di ipotiroidismo. In caso di ipotiroidismo, si dovrebbero evitare o comunque limitare il più possibile i latticini, così come soia e derivati. In linea generale, qualsiasi disfunzione della tiroide rischia di venire accentuata dal consumo di bevande eccitanti come il the o il caffè. Meglio evitare anche cibi ricchi di lievito e dolci con zuccheri raffinati, difficili da digerire e da assimilare e smaltire per l'organismo. Tra i cibi che invece sono considerati benefici in qualsiasi caso di disfunzione tiroidea vanno ricordati la frutta e la verdura, che possono essere consumati in grandi quantità. In particolare, broccoli e spinaci sono benefici, così come le rape e gli alimenti ricchi di selenio, come le patate. Semi di girasole, funghi, alghe, riso e asparagi sono alimenti indicati per chi soffre di disturbi legati al funzionamenti della tiroide.


Rimedi naturali e stili di vita

L'alimentazione è una chiave importante per la salute e il benessere dell'individuo, ma non è l'unico strumento non farmacologico al servizio della cura e della prevenzione dei diversi disturbi umani. Le disfunzioni della tiroide incidono in modo profondo sulla qualità della vita e sul suo svolgimento quotidiano, pertanto anche assumere buone abitudini che possano favorire la corretta funzionalità metabolica. In particolare, è importante cercare di evitare di sottoporsi a stress, dedicando del tempo nel corso della giornata per tecniche di rilassamento ed attività che permettano di vincere le tensioni emotive, che a causa delle disfunzioni della tiroide possono essere vissute come particolarmente intense. Anche il movimento fisico è importante per il tono dell'umore e per favorire il corretto funzionamento del metabolismo, anche se occorre regolare l'attività fisica sulla base delle caratteristiche specifiche del proprio organismo e dei problemi che caratterizzano la tiroide. Una dieta ricca di fibre è particolarmente utile per le donne che soffrono di problemi di tiroide: per lo stesso motivo è sconsigliato l'uso della pillola anticoncezionale, che rilascia estrogeni e, in caso di alterazioni ormonali già in corso, può andare ad aggravare il quadro clinico.




COMMENTI SULL' ARTICOLO