Cosmetici viso

I cosmetici viso, un mondo di prodotti per la bellezza e la cura del viso sono l’argomento trattato in questa simpatica sezione. Le profumerie sono ricche di prodotti ma sappiamo scegliere quello che fa al caso nostro? Spesso è la pubblicità a guidarci nella scelta dei prodotti ma uno screening della pelle fatto preventivamente da un dermatologo ci aiuterebbe ad individuare il cosmetico più adatto. In questa sezione ci occuperemo della crema per il viso, in particolare vedremo che la scelta della crema giusta implica la conoscenza del proprio tipo di pelle, ed è sempre buona regola optare per cosmetici o creme naturali e delicate che non irritino la pelle. In commercio esistono creme per pelli normali, secche e grasse, creme quindi che contengono sostanze diverse finalizzate a riequilibrare le disfunzioni della pelle e ricreare le giuste condizioni. Una crema per pelle secca infatti è ricca di sostanze emolienti e nutrienti, ... continua

Articoli su : Cosmetici viso


ordina per:  pertinenza   alfabetico  data  
    ordina per:  pertinenza   alfabetico  data  
      prosegui ... , una crema per pelle grassa è ricca di sostanze che svolgono una funzione “sgrassante”. In alcuni casi tali ultime creme possono risultare troppo aggressive per la pelle, quindi prima di individuare la crema che fa al nostro caso occorre provarla o farsi consigliare da chi le ha già utilizzate. Per quanto riguarda le creme viso è consigliabile cambiare prodotto spesso, in quanto la pelle, abituandosi al principio attivo della crema, non è più in grado di assorbire gli effetti positivi e stimolanti della crema. La pelle inoltre ha esigenze diverse d’inverno e d’estate: nel primo caso infatti si ha bisogno di creme maggiormente nutrienti, specifiche per pelli secche, quando fa caldo invece sono preferibili creme più leggere. La scelta della crema deve inoltre tener conto del fattore età: fino ai 30 anni, il viso ha bisogno di una crema idratante, dopo i trenta e soprattutto a 40 anni è necessaria una crema nutriente mentre a 50 anni è necessaria una crema con efficace azione antirughe. La crema inoltre sarà diversa a seconda del momento della giornata, perché diverse sono le caratteristiche e le esigenze della pelle: al mattino è buona regola applicare una crema idratante che protegga la pelle dagli agenti esterni e per le donne deve essere una buona base per il trucco. La crema da notte invece deve essere nutriente, deve cioè nutrire la pelle per prepararla al giorno dopo, rendendola morbida e resistente agli sbalzi tra caldo e freddo. La crema notte è un importante ausilio per conservare la pelle in buona salute, la sua formulazione nutriente consente di attenuare segni e rughe e neutralizzare i radicali liberi. Risale al 4000 a.C. la prima evidenza archeologica dell'uso dei cosmetici nell'Antico Egitto. Il trucco sugli occhi era in uso in tutta l'area della Mesopotamia e del mare Mediterraneo, come dimostrano le stauette dei Sumeri scoperte nell'antica città di Ur, e con gli occhi truccati in modo pesante di nero. Anche gli Antichi Greci e gli Antichi Romani facevano uso di cosmetici. In particolare gli antichi romani ed egiziani usavano cosmetici contenente un elemento tossico come il mercurio.

      Con la Seconda guerra mondiale e successivamente in tutto il mondo occidentale si diffonde l’uso dei cosmetici in tutto il mondo, sebbene fossero proibiti nella Germania Nazista.

      In Giappone le geishe per dipingersi le sopracciglia, il taglio degli occhi e il bordo delle labbra usavano un cosmetico fatto con petali di cartamo o zafferanone schiacciato.

      Le geishe usano come fondotinta anche confezioni di Bintsuke, una versione più leggera di una pomata utilizzata dai lottatori di sumo per ungersi i capelli. Pasta bianca e polvere per colorare il volto, e la schiena; rosso per definire il contorno degli occhi e il naso. Tintura nera per colorare i denti durante la cerimonia di iniziazione delle apprendiste geishe, chiamate maiko.

      Attualmente, l'industria cosmetica è dominata da un ristretto numero di multinazionali nate all'inizio del XX secolo e per lo più situate in Francia e negli Stati Uniti e, in misura minore, Germania e Giappone. La prima, una delle maggiori dominanti, è stata L'Oreal, fondata da Eugene Shueller nel 1909 con il nome di French Harmless Hair Colouring Company. L'anno successivo il mercato dei cosmetici subì uno sviluppo improvviso con la comparsa del trio statunitense Elizabeth Arden, Helena Rubinstein e Max Factor. Poco prima della Seconda Guerra Mondiale si aggiunsero al gruppo Revlon e subito dopo Estée Lauder, sempre americane. Ciascuna multinazionale raccoglie oggi una serie di marchi che le permette di collocare i propri prodotti in diversi canali di vendita e su diverse fasce di prezzo. Negli ultimi anni però sono sempre più diffuse a livello locale industrie cosmetiche che utilizzano sempre più ingredienti biologici. All’interno di questa sezione potrai trovare interessanti articoli su creme idratanti, nutrienti, rigeneranti, per acne, schiarenti ed esfolianti. Il corpo umano è in gran parte costituito da acqua, da qui nasce l’esigenza di mantenere in equilibrio i liquidi dei nostri tessuti. La crema idratante svolge proprio questa importante funzione sulla pelle attraverso sostanze di natura idrosolubile e liposolubile che agendo sullo strato corneo o epidermico, favoriscono la prevenzione e la riduzione della disidratazione che si verificano nel corso della giornata. Ci occuperemo di creme nutrienti, particolarmente consigliate per la notte o d’inverno o per pelli mature che presentano secchezza e sono caratterizzate da un lento rilascio dei loro componenti attivi che vengono assorbiti dalla pelle in modo graduale. Potrete trovare utili suggerimenti sull’acne e sulle caratteristiche che devono avere le creme finalizzate a combatterla. Si tratta in genere di creme con alto potere antiossidante, capaci allo stesso tempo di idratare e nutrire la pelle. Esistono in commercio tante creme ricche di principi attivi diversi. Una di queste è quella a base di bava di lumaca molto conosciuta per la sua azione preventiva e curativa contro l’acne. Ci occuperemo inoltre di gel esfoliante, un prodotto cosmetico da utilizzare sul viso una o due volte alla settimana per eliminare le cellule morte in superficie; in questo modo la pelle pulita in profondità assorbirà meglio le sostanze nutrienti contenute nei preparati idratanti o antirughe da applicare sul viso. Parleremo inoltre di latte detergente, un prodotto cosmetico finalizzato a rimuovere il trucco, la polvere accumulata durante la giornata, il fondotinta ed il sebo. Il latte detergente va applicato su un batuffolo di cotone o un dischetto di cotone, ma può essere applicato direttamente sul viso con le mani come se fosse un normale sapone, effettuando movimenti circolari al fine di farlo penetrare a fondo così da rimuovere più impurità possibili e successivamente va rimosso con un dischetto struccante. Dopo la pulizia occorre sciacquarsi con abbondante acqua calda e asciugarsi con delicatezza. In commercio esistono poi tipi di latte detergente che non necessitano di risciacquo, si tratta di latti detergenti nati per le pelli irritate o particolarmente sensibili che possono essere tranquillamente applicati e mantenuti dall’epidermide. Sia che venga riscquato che mantenuto, dopo l’applicazione del latte detergente si consiglia l’applicazione del tonico avendo cura di farlo con movimenti molto delicati. La funzione del tonico è quella di pulire la pelle mantenendo inalterato il suo ph naturale. Una pulizia corretta andrebbe effettuata al mattino e alla sera ma risulta praticamente impossibile avere tanto tempo a disposizione per dedicarsi alla cura della nostra pelle, ciò che almeno andrebbe fatto è una pulizia alla sera prima di andare a dormire così la pelle è priva di impurità ed è favorito il ricambio cellulare. L’uso del tonico è previsto per situazioni diverse; per togliere i residui di latte detergente o di maschere di bellezza, per migliorare la pulizia del viso dopo averlo lavato e prima di applicare la crema idratante, se vengono applicate creme particolari che devono essere rimosse prima di effettuare il trucco, altrimenti il rischio è che il fondotinta non si applichi bene; può inoltre essere aggiunto al fondotinta se si vuole ottenere una composizione più fluida. Un uso regolare del tonico è d'aiuto per rinforzare le naturali protezioni della pelle e aumentare nel tempo le sue capacità di difesa. Il tonico si applica imbevendolo su un batuffolo di cotone e frizionando delicatamente il viso, il collo e il décolleté. In caso di sudorazione eccessiva durante il periodo estivo o dopo avere praticato sport si consiglia di applicare il tonico sulla pelle per rimuovere le impurità della pelle e restituirle una naturale freschezza. In commercio esistono tonici con alcool e senza alcool; in genere vengono preferiti quelli senza alcool che risultano più delicati e meno aggressivi per la pelle.



      sitemap %>