Creme solari

Cosa sono

In estate, una delle attività più piacevoli a cui dedicarsi nel tempo libero è, senza dubbio, quella della tintarella. Chi di noi non giurerebbe che il colorito acquistato grazie all’abbronzatura è molto più sexy e allegro di quello che si ha naturalmente tutto l’anno? Purtroppo però l’abbronzatura dura soltanto qualche settimana e non è possibile farla durare ulteriormente. Per quanto la pelle abbronzata sia invitante e bella, arrivare ad avere quel colorito bruno può essere pericoloso soprattutto quando non si prendono le giuste precauzioni. La nostra pelle, infatti, è sensibile ai raggi ultravioletti ed una cattiva esposizione, magari troppo prolungata e senza alcuna protezione, può dar luogo a scottature ed eritemi. L’abbronzatura è un fenomeno che avviene naturalmente in tutti gli individui (tranne gli albini che non possiedono melanina, la sostanza responsabile della pigmentazione della pelle). Quando ci si espone al sole, che sia in spiaggia o in montagna, è opportuno arrivare preparati, o meglio è necessario che si prendano alcune precauzioni per far in modo che l’abbronzatura diventi un piacere e non un danno.

Australian Gold SPF 30 with Instant Bronzer Spray Gel 237ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Caratteristiche

Durante l’esposizione solare, le radiazioni possono causare dei danni alle cellule della nostra pelle. In particolare vengono intaccate alcune importanti sostanze prodotte naturalmente dal nostro organismo come l’elastina e il collagene. A lungo andare l’epidermide può presentare delle lesioni e dei solchi, le rughe, che si formano proprio perché il sole ha danneggiato quelle sostanze che operavano nell’idratazione e la ristrutturazione della pelle. Il sole, poi, produce un aumento di radicali liberi che distruggono le cellule. Per quanto possa sembrare inverosimile, dunque, il sole produce non pochi danni alla nostra pelle, soprattutto perché va ad abbattere e a ridurre l’azione protettiva che lo stesso nostro organismo mette in atto come auto difesa. Per tutte queste ragioni si raccomanda sempre che prima dell’esposizione solare si deve applicare sulla propria pelle delle creme solari. Solo in questo modo, infatti, si può aiutare dall’esterno il nostro organismo a proteggersi dalle radiazioni solari. La crema solare è un prodotto fondamentale per proteggere il proprio epidermide da eventuali scottature o eritemi solari ma non solo, esse aiutano a contrastare il precoce invecchiamento cutaneo che a lungo andare può verificarsi in seguito ad anni e anni di esposizione senza protezione.


  • scottature Basta una piccola distrazione per procurarsi una scottatura dolorosa e che rischia di lasciare segni indelebili sulla propria pelle, magari in punti bene in vista: le azioni compiute nei primi attimi ...
  • Una delle cose più belle dell’estate è la tintarella. Con il bel tempo, il sole caldo e luminoso, il vento e le temperature ottimali non c’è nulla di più piacevole che stendersi su un telo e farsi ba...
  • Quando arriva l’estate ogni persona, in genere, sente l’esigenza di prendersi una pausa dall’anno lavorativo o di studio e rilassarsi al sole, che sia al mare o in montagna. Vivere negli spazi all’ape...
  • Quando si avvicina l’estate, i pensieri più ricorrenti a proposito del tempo libero sono la prova costume e la tintarella. Sia donne che uomini, ragazzi o adulti hanno a cuore la propria bellezza e la...

Piz Buin Allergy, Sun Sesitive Skin Lotion, SPF 30, Unisex, 200 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,45€
(Risparmi 11,9€)


Come sceglierle

Spalmare dei prodotti solari sulla propria pelle, però, non è sufficiente a mettere in salvo il proprio epidermide. È necessario, infatti, scegliere la crema giusta. In commercio esistono tanti diversi prodotti: in crema, in olio, spray e così via. Anche gli ingredienti utilizzati sono molto variegati. È molto semplice reperire una crema solare ed è possibile farlo recandosi in diversi punti vendita: il classico supermercato, la farmacia e l’erboristeria. Questi tre luoghi presentano tre prodotti diversi ed bene conoscere le varie offerte per poter, poi, scegliere quello ideale. Le creme solari non differiscono soltanto in base agli ingredienti, ai marchi di produzione e ai luoghi in cui acquistarli, ma anche e soprattutto in base all’intensità della protezione che si può ottenere. I fattori di protezione, presenti nei cosmetici solari, infatti, vanno dal fattore 4 al 30. La scelta del fattore di protezione deve essere operata in base fototipo che deve essere protetto. Chi ha un incarnato molto chiaro con capelli biondi e occhi chiari dovrà optare per una crema con protezione alquanto elevata soprattutto per le prime esposizioni solari. chi ha, invece, una carnagione già scura di natura, i capelli castano o neri e gli occhi scuri potrà acquistare una crema con un grado di protezione inferiore, anche se durante le prime esposizioni si consiglia sempre un fattore abbastanza alto per poi diminuire gradualmente.


Creme solari: Come utilizzarle

Quando si acquista una crema solare è opportuno leggere l’inci per verificare quali sono gli ingredienti che possiede la crema che si ha intenzione di acquistare. Ciò a cui bisogna fare attenzione è il tipo di filtro presente. I filtri protettivi possono essere chimici o fisici. I filtri chimici sono sostanze sintetizzate in laboratorio che catturano l’energia dei raggi UV proteggendo, così, la pelle. Non tutti i filtri chimici, però, proteggono sia dagli UVB che dagli UVA. I filtri fisici, invece, proteggono sia dall’uno che dall’altro. Generalmente si tratta di sostanze colorate con proprietà riflettenti. L’utilizzo delle creme solari varia da tipo a tipo. In genere questi prodotti vanno applicati circa 20 o 30 minuti prima dell’esposizione solare. Le la crema utilizzata scompare in seguito ad una nuotata è consigliabile applicarla nuovamente per non correre il rischio di esserne sprovvisti. Inoltre, bisogna ricordarsi di applicare la crema ogni due ore stando attenti a ricoprire tutte le zone esposte al diretto contatto con i raggi solari. spesso si dimenticano zone come il retro delle orecchie e delle ginocchia o non si riesce a spalmare il prodotto su tutta la schiena. Per evitare di ustionarsi proprio in quei punti è bene ricordarsene o farsi aiutare da qualcuno.



COMMENTI SULL' ARTICOLO