Assenzio

Caratteristiche

L'assenzio, nome botanico artemisia absentium, è una pianta aromatica e officinale nota per le sue varie proprietà sin dai tempi antichi. La pianta è facilmente riconoscibile per via della forma frastagliata delle foglie e del loro colore tra il verde e l'azzurro: tale particolare sfumatura è conferita dalla leggerissima peluria che si sviluppa sulle due pagine delle foglie. L'artemisia solitamente sviluppa cespugli che non superano i 50 - 60 cm di altezza e i rami alla base sviluppano un profilo legnoso. Nel periodo estivo l'assenzio fiorisce colorandosi di giallo, grazie alle piccole infiorescenze di colore acceso che resistono per tutta la bella stagione. L'assenzio è una pianta di origini antichissime e nota anche dai popoli antichi per le sue proprietà benefiche. Della pianta si utilizzano le parti aeree per ricavare diversi tipi di prodotti dedicati al benessere, mentre è tradizione antica la preparazione di un liquore dal sapore intenso, da consumare diluito oppure con l'aggiunta di zucchero. Nonostante nei secoli passati sia stato sfruttato molto anche come allucinogeno, l'assenzio in commercio oggi è una bevanda contenente livelli di alcaloidi decisamente minori e dunque dagli effetti non paragonabili, anche se occorre evitare di superare le dosi consigliate per non incorrere in controindicazioni ed effetti collaterali.
Assenzio

Assenzio Green Nadal 4015315 Liquore, Cl 70

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,71€


Proprietà benefiche

Assenzio Nonostante l'assenzio sia stato reso ampiamente noto anche grazie al frequente consumo in quanto liquore allucinogeno dai poeti dei secoli scorsi, le proprietà benefiche di questa pianta sono molte e per questa ragione l'assenzio è divenuto un ingrediente ricorrente nella preparazione di rimedi naturali per la salute e la bellezza. Le principali proprietà dell'assenzio sono l'azione antipiretica e antinfiammatoria, grazie alla presenza di alti livelli di azuleni. L'assenzio è anche ricco di absintina, che lo rende un perfetto amaro in grado di facilitare la digestione a fine pasto. Non a caso l'assenzio viene utilizzato spesso per facilitare la digestione e per dare vita a rimedi naturali in grado di combattere sintomi infiammatori o legati a stati febbrili. La pianta di assenzio è anche un utile rimedio casalingo contro la presenza di insetti o di roditori negli spazi verdi. In erboristeria, l'assenzio viene sfruttato per la realizzazione di profumi e deodoranti, con un'azione delicata sulla pelle e con un profumo gradevole ed intenso, in grado di rimanere inalterato per molte ore.

  • Gynostemma pentaphyllum pianta La Gynostemma pentaphyllum è una pianta ancora poco conosciuta. Lo studio farmacologico e fitochimico del suo fitocomplesso, sebbene sia già stato identificato, suscita ancora molto interesse nonostan...

CANNABIS ASSENZIO 80

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31€


Prodotti a base di assenzio

L'assenzio, come visto, viene sfruttato prevalentemente per la realizzazione di prodotti dedicati alla digestione e al consumo post pasto: in questo caso i preparati possono essere realizzati anche in ambiente domestico, purché si presti la massima attenzione alle operazioni da effettuare e alle quantità di parti aeree della pianta da sfruttare. Amari e liquori sono i prodotti più diffusi a base di assenzio, ma anche l'erboristeria e la fitoterapia ricorrono a questa preziosa pianta: in commercio è possibile trovare antinfiammatori naturali e antipiretici a base di assenzio, spesso unito ad altri ingredienti per una migliore efficacia del prodotto finale. In erboristeria non è raro trovare creme per la pelle, ma anche deodoranti e profumi a base di assenzio: la pianta è caratterizzata da una profumazione gradevole ed intensa, che è in grado di mantenersi fresca per molto tempo risultando efficace e non aggressiva per l'epidermide. Anche in questo caso è possibile trovare prodotti che uniscono le proprietà benefiche di più piante, anche se non sono rari i prodotti a base di solo assenzio, proprio per via del suo profumo caratteristico, non sempre facile da abbinare a quello di altre piante ed erbe adatte alla cosmesi naturale. Come infuso, tintura o preparato per tisane e decotti l'assenzio è diffuso con lo scopo di svolgere un'azione lenitiva contro disturbi, irritazioni ed infiammazioni dell'apparato gastrointestinale: in tal caso, però, l'assunzione andrà controllata dal medico in quanto non sempre compatibile con tutti i disturbi. L'assunzione dovrà essere controllata anche in caso di concomitanza di farmaci di simile funzione e con gli stessi principi attivi, per evitare sovradosaggi.


Assenzio: Effetti collaterali e controindicazioni

Se si escludono eventuali allergie specifiche all'artemisia, i principali effetti collaterali provocati dall'assunzione di prodotti derivanti da questa pianta si legano al sovradosaggio, proprio per via dell'alta concentrazione di alcaloidi contenuti nelle parti aeree della pianta. L'assenzio deve essere assunto sotto controllo di un farmacista, erborista o del medico in caso di iritazioni intestinali: non in tutti i casi la pianta si rivela benefica e, al contrario, potrebbe essere causa di acutizzazione del fenomeno da contrastare. Date le proprietà della pianta e i possibili danni riportati all'organismo, l'assenzio non deve mai essere assunto in forma di olio essenziale puro, che andrà invece sempre diluito. L'assenzio non deve essere assunto nemmeno in fase di gravidanza o di allattamento e non deve essere somministrato ai bambini, per i quali potrebbe risultare dannoso. L'assenzio non è ritenuto legale in tutto il mondo: molti paesi ne vietano l'utilizzo, proprio per la possibilità di agire come una vera e propria droga se consumato in quantità eccessive.



COMMENTI SULL' ARTICOLO