Capelli ricci

Introduzione

Tra gli organi più importanti del nostro corpo troviamo la pelle. Essa, che per dimensioni è la seconda struttura del nostro organismo, è ricoperta da particolari formazioni chiamate peli. Un particolare tipo di pelo è il capello.

Essi sono un elemento estetico fondamentale per ogni persona perché sono uno dei principali elementi di distinzione e personalizzazione. Inoltre, a seconda di come li conciamo, mostrano la nostra personalità

Tigi Catwalk, Curls Rock Amplifier, per maggiore definizione e controllo dei ricci, 150 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,19€
(Risparmi 11,31€)


Struttura

Strutturalmente ogni singolo pelo è costituito da 2 parti: il fusto e il bulbo pilifero.

Il fusto è la parte visibile del pelo. Dal punto di vista istologico è formato da cellule epiteliali cornee disposte su 3 livelli concentrici. Internamente troviamo la midollare, al centro la corticale e all’esterno c’è la cuticola.

La midollare è costituita dal glicogeno e da una proteina strutturalmente simile alla cheratoialina, la tricoialina. Essa è situata a livello della zona centrale del bulbo e non è presente nei peli di minor dimensione.

La parte più importante del pelo è la corticale. Essa è costituita da lunghe cellule corneificate ricche di pigmento. Tra una cellula e l’altra è presente uno spazio d’aria i quali tenderanno ad aumentare comportando la perdita di pigmento facendo si che si abbiamo i capelli bianchi. Questo processo prende il nome di incanutimento.

La cuticola è la parte terminale del fusto. Le cellule di questa sezione sono sovrapposte tra di loro dando al pelo la caratteristica forma dentellata.

La parte inferiore del fusto prende il nome di radice e si dilata all’interno del bulbo pilifero.

La radice del pelo è a diretto contatto con i nervi ed è irrorata dai vasi sanguigni che gli garantiscono un adeguata nutrizione. Inoltre esse sono strettamente legate a due strutture, la ghiandola sebacea ed il muscolo erettore. La prima ha lo scopo di produrre il sebo, una sostanza oleosa prodotta allo scopo di ammorbidire ed idratare il tessuto.

Il muscolo pilifero, il quale è una delle più piccole strutture muscolari del nostro organismo, causa il così detto fenomeno dell’orripilazione, conosciuto comunemente come “pelle d’oca”.

Il bulbo pilifero è la parte bassa e larga del follicolo pilifero. Esso è costituito da alcune cellule in contatto con la papilla connettivale le quali costituiscono la matrice del pelo. La matrice è fondamentale perché da essa, attraverso la citomorfosi cornea, si differenziano le diverse cellule che costituiscono il pelo.

Ogni singolo pelo è disposto all’interno del follicolo pilifero ovvero una rientranza della pelle costituita da epidermide e derma.

Il pelo ed il capello dal punto di vista istologico presentano lo stesso tipo di struttura. La differenza è soltanto di tipo morfologico, infatti il capello presenta un fusto di maggiori dimensioni. Tale differenza è data da un diversa durata del processo di crescita tra le due strutture che nel capello risulterà più lunga.

Ogni persona presenta circa 5 milioni di follicoli piliferi, in media tra i 100.ooo e 150.ooo sono di tipo capello.


  • shampoo Vi informeremo e vi incuriosiremo trattando degli shampoo e vedremo quante tipologie di shampoo esistono in commercio per soddisfare le diverse esigenze del capello. In particolare ci occuperemo di sh...
  • prodotti solari Il calore, l’energia e la luce del sole sono per noi fonte di energia! Occorre tuttavia prestare la massima attenzione quando ci si espone al sole: un’esposizione al sole fatta con superficialità può ...
  • sapone Benvenuto nell’area del sito dedicata al sapone. Il sapone, un prodotto cosmetico usato per la pulizia perché in grado di sciogliere le sostanze grasse che si accumulano su viso o corpo, è generalment...
  • I capelli grassi sono un problema estremamente ricorrente che interessa non solo le donne, ma anche gli uomini. Probabilmente per le donne questo fenomeno è vissuto in maniera più problematico, in qua...

African Pride, Balsamo senza risciacquo al burro di karité, per capelli ricci, 425 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,15€


Tipi di capello

La forma del capello varia da persona a persona. Ciò dipende dal bulbo infatti, a seconda di quale sia la sua forma, possiamo avere capelli lisci ,ricci o ondulati (detti anche mossi).

Nel caso in cui i capelli sono lisci il bulbo di origine avrà una forma circolare che favorirà la crescita del capello in maniera omogenea in ogni punto.

Invece, più sarà schiacciato il bulbo più il capello sarà riccio. Ciò è dato dal fatto che il capello cresce con velocità differente in ogni punto.


Capelli ricci

I capelli ricci sono molto particolari e richiedono molta cura sia per non danneggiarli che per conferirgli una forma morbida e delicata.

In primo luogo il trattamento fondamentale da realizzare in maniera corretta è lo shampoo. Esso deve essere poco aggressivo nei confronti del capello perché questa tipologia di capello ha una maggiore tendenza a seccarsi. Oltre allo shampoo bisogna trattare anche i capelli con del balsamo in maniera tale da renderli più morbidi.

In seguito al lavaggio dei capelli è importantissimo effettuare una corretta asciugatura. Essa deve essere sempre realizzata utilizzando un diffusore e impostando il phone a bassa velocità. È importantissimo spazzolare i capelli con il pettine soltanto nel caso in cui sono bagnati. Se vengono spazzolati quando sono asciutti si spezzeranno e subiranno delle microlesioni. In questo caso la soluzione ideale è quella di spazzolarli con le mani umide possibilmente bagnate con un prodotto specifico per queste situazioni.

Per rendere i capelli ancor più idratati possiamo applicare un impacco a base di olii idratanti come quello di jojoba o mandorle dolci.

Uno dei problemi fondamentali per le persone che hanno i capelli ricci è la stiratura. Molto spesso, in seguito alla stiratura, si trovano di fronte a capelli secchi e sfibrati. Il segreto per una corretta stiratura è quello di trattare i capelli inizialmente con una maschera disciplinante. Una volta applicata è fondamentale sciacquare, tamponare i capelli e soprattutto applicare una spuma in maniera tale da togliere l’elettricità statica. Fatto ciò i capelli possono essere stirati asciugandoli ciocca per ciocca con un phone e una spazzola tonda. Il movimento deve essere effettuato lentamente ed andare dalla radici alla punte.




COMMENTI SULL' ARTICOLO