Caduta capelli

Ciclo vitale del capello

Il capello è costituito da proteine solide come la cheratina, presente in una percentuale che va dal 60 al 90%, da un’altra importante proteina chiamata melanina, responsabile del colore del capello stesso e per la restante parte da acqua e oligoelementi. Come tutte le cellule, anche il capelli ha un ciclo vitali cha ha una durata che si aggira intorno ai 2-6 anni, in alcuni casi anche 10 anni. le fasi vitali di ciascun capello possono essere riassunte in quattro tappe fondamentali che prendono il nome di anagen, catagen, telongen e infine perdita del capello. Queste fasi corrispondono alla preparazione delle strutture per la vita del capello, alla fase della crescita del capello verso l’epidermide, la fase telogen è quella di riposo del capello che dopo un tempo variabile terminerà il suo corso con la caduta. Ogni capello, dunque, è destinato a cadere, ma di sicuro esistono delle situazioni il cui esso interromperà il suo ciclo vitale, cadendo prematuramente.

Supplemento Biotina Crescita Capelli, 365 Compresse (Fornitura Anno Intero) - 100% GARANZIA SODDISFATTI O RIMBORSATI - Nu U Alto Tenore biotina 10000 MCG MICROGRAMMI, Vitamina B7 per Capelli, Unghie & Pelle Sani - Adatto ai Vegetariani - Doppia forza rispetto ai 5000 MCG dei concorrenti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,97€
(Risparmi 22,02€)


Caduta dei capelli nella norma

Ogni giorno, ciascun individuo perde fino ad un centinaio di capelli. La rigenerazione dei capelli è un processo inarrestabile, continuo e costante. Rispetto a tutte le altre cellule del corpo, infatti, soltanto quelle dei capelli, dei peli e delle unghie continuano a rinnovarsi anche durante la vecchiaia. Trovare un numero variabile di capelli sul cuscino o sul pettine, quando ci si spazzola i capelli, è assolutamente normale in quanto fa parte, come già detto, di quel normale processo vitale che interessa ogni cellula del nostro corpo comprese quelle dei capelli. Per ogni capello che conclude il suo ciclo vitale ve ne è un altro che ne sta iniziando uno e ciò garantisce il ricambio della propria chioma. Finché dunque ci si trova di fronte a questo tipo di perdita dei capelli, ci si trova in una condizione di assoluta normalità e non vi è alcun motivo di allarmarsi. Se invece, si è portati a pensare che ci si trova in una situazione di perdita di capelli anomala, allora è possibile fare un particolare esame che ci permette di comprendere se si è, davvero, di fronte ad una situazione di anormalità ed eventualmente quali potrebbero essere le cause e i possibili rimedi.


    Keramine - H 12 Fiale Monodose Anticaduta

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,95€
    (Risparmi 0,25€)


    Caduta anomala dei capelli

    La caduta dei capelli può colpire indifferentemente uomini e donne, anche se negli uomini il fenomeno è più marcato. Per verificare la portata e la gravità di questo fenomeno è possibile sottoporsi all’esame del tricogramma, un esame approfondito del capello attraverso cui si potrà valutare l’entità del problema e dunque se ci si trova davanti ad un fenomeno di caduta del tutto normale oppure anormale e soprattutto, nel caso in cui si dovesse verificare la seconda condizione, se si tratti di una caduta di tipo fisiologica o patologica. In poche parole se il numero di capelli caduta supera di molto quelli in fase di involuzione, ovvero di nascita e crescita, allora è il caso di individuarne le cause e sottoporsi a dei rimedi che possano riportare la situazione alla normalità. La caduta eccessiva di capelli non deve necessariamente essere sinonimo di cattiva saluta psico- fisica, infatti il fenomeno della perdita dei capelli può anche essere legato alla stagionalità. In alcuni periodi dell’anno, infatti, vi è una ,maggiore perdita dei capelli e ciò avviene soprattutto in autunno o in primavera. Passati questi periodi la situazione ritorna alla completa norma. Ma una perdita eccessiva di capelli può essere causata anche da altri fenomeni temporanei che possono riguardare delle errate abitudini alimentare che sono andate ad indebolire l’organismo e dunque anche i capelli, a dei periodi di particolare stress emotivo o a fenomeni ambientali quali eccessivo inquinamento, polveri, fumo o raggi ultra-violetti, tutti elementi che indeboliscono dall’esterno il fusto dei propri capelli, causandone la caduta. Infine, anche i fenomeni di seborrea e di forfora possono incidere sulla salute del capello e causarne la caduta precoce.


    Caduta capelli: Possibili cause e rimedi

    In altri casi, invece, l’esame del capello dimostra che ci si trova di fronte a una situazione più complessa e grave, che non può essere risolta andando a combattere le cause, ma che ha bisogno di cure più approfondite e non sempre efficaci. I fenomeni di perdita dei capelli definitivi e duraturi sono soprattutto dovuti a delle gravi malattie che portano come effetto anche la perdita dei capelli o i fenomeni di alopecia. L’alopecia può essere di due tipi: androgenetica, anche detta calvizie oppure universale. In genere, nel primo caso, il fenomeno è dovuto ad un ereditarietà della malattia. Spesso, infatti, in famiglia il fenomeno è già presente ed è visibile in altri membri del nucleo familiare. Ancora oggi non vi sono delle vere e proprie cure anche se la scienza è molto interessata al problema. Nel caso dell’alopecia universale, invece, si tratta di una perdita non solo dei capelli ma di peli, ciglia e peluria di tutto il corpo. Di fronte a fenomeni temporanei e parziali i possibili rimedi possono essere prima di tutto la scoperta delle possibili cause e di conseguenza, la guarigione deriva dall’eliminazione delle cause stesse che ne hanno determinato il fenomeno. Purtroppo, però, per i fenomeni definitivi e duraturi ci si può indirizzare verso dei rimedi che ne ritardino il manifestarsi ma non la completa eliminazione del fenomeno.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO