Stitichezza bambini

La stitichezza nei bambini

L'irregolarità intestinale non è un problema che riguarda soltanto gli adulti: il disturbo si può presentare frequentemente anche nei bambini a qualsiasi età e, per poter risolvere il problema in modo efficace, è necessario indagare le cause. La stitichezza può interessare anche i neonati e i bambini di pochi mesi, anche se in questi casi è più frequente che si tratti di dischezia, ovvero un'immaturità funzionale destinata a risolversi in modo autonomo in breve tempo. La dischezia consiste nella mancata coordinazione tra la spinta per l'evacuazione e il rilascio dello sfintere. Ad ogni modo, il consulto del medico è fondamentale per individuare il problema e capire se e come è il caso di intervenire per porre rimedio al problema. Va comunque tenuto presente che, in età pediatrica, la stitichezza è un disturbo comune, che nella maggior parte dei casi non presuppone problemi di natura organica. Inoltre, singoli episodi sono tutt'altro che infrequenti e, prima di allarmarsi, è consigliabile valutare la durata del problema: se vi è una totale assenza di evacuazione per più giorni oppure se le evacuazioni sono molto ridotte nell'arco di due settimana, allora è il caso di consultare un medico.
Stitichezza bambini

ALTA NATURA - LEVIOR DELICATO 2 CONFEZIONI DA 10 BUSTINE stitichezza, bambini, gravidanza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,6€


Cause della stitichezza nei bambini

Stitichezza bambiniPer quanto riguarda la stitichezza, è importante distinguere innanzitutto due tipi di cause principali. La prima distinzione importante a livello medico è quella tra stitichezza di origine organica e stitichezza di origine funzionale. La stitichezza di origine organica è quella meno frequente e si lega a vere e proprie malattie o malformazioni del nostro organismo. La stitichezza funzionale, invece, non si lega a particolari malformazioni ed è più facilmente curabile.

Per individuare l'origine organica nei bambini è importante fare attenzione ad alcuni sintomi legati alla stitichezza, come uno scarso accrescimento, distensione addominale, malformazioni anorettali, sangue occulto all'interno delle feci, riduzione del tono e della forza negli arti inferiori. Occorre specificare che le cause di natura organica possono coprire un ampio spettro di problematiche, prevalentemente legate all'apparato gastrointestinale e digerente, ma non solo: la responsabilità può essere anche di alcune patologie neurologiche, di alcune malattie endocrine, di alcune intolleranze come la celiachia o come reazione ad alcuni farmaci, in particolare integratori di ferro o antiacidi, che possono venire prescritti anche a bambini in tenera età.

  • Molte persone soffrono di un fastidioso problema, la stitichezza. Sia donne, uomini , bambini o anziani, per ragioni diverse devono convivere con questo disturbo tentando di trovare delle soluzioni ch...
  • Lassativi La regolare funzione intestinale è fondamentale per il benessere dell'organismo: essa permette la corretta eliminazione delle scorie, del materiale non utile per l'individuo e delle sostanze che, se p...
  • Stitichezza rimedi naturali La stitichezza è un disturbo molto comune, che può colpire persone di qualsiasi fascia di età. La stitichezza può verificarsi in modo episodico e per un periodo limitato, oppure assumere carattere più...

ALTA NATURA - LEVIOR DELICATO 3 CONFEZIONI DA 10 BUSTINE stitichezza, bambini, gravidanza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27€


Rimedi naturali

Quando la causa primaria della stitichezza nei bambini è organica, è fondamentale intervenire con una terapia medica specifica. In ogni caso, è sempre bene consultare un medico per individuare la causa scatenante e stabilire il più corretto modo di intervenire. Quando, tuttavia, gli episodi sono sporadici ed è stata esclusa qualsiasi causa organica, è possibile ricorrere anche a rimedi naturali con i quali coadiuvare la terapia e facilitare il corretto equilibrio intestinale anche nei più piccoli.

La scelta dei rimedi ai quali fare ricorso è strettamente legata all'età del bambino stesso. Per i bambini al di sotto di un anno di età, risultano utili dei lievi massaggi circolari eseguiti sulla pancia, per favorire l'attività intestinale. Se nell'alimentazione del bambino sono già stati introdotti cibi solidi, si potrà ricorrere anche ad una variazione della dieta per aumentare le fibre assunte. Spesso, la stitichezza in età così precoce colpisce i bambini allattati artificialmente: per porre rimedio, una delle soluzioni più frequentemente adottata dai medici è quella di passare all'assunzione di un latte ricco di prebiotici o con particolari formulazioni di grassi, utili per rendere le feci meno dure e compatte, di conseguenza meno difficili da espellere.

Per bambini più grandi, è importante verificare anche che durante la giornata venga introdotta l'abitudine ad andare in bagno ad orari fissi, per favorire la regolarità. Il vasino o il wc devono essere sufficientemente comodi, per rendere facile l'evacuazione. A tal proposito si possono utilizzare dei riduttori, che favoriscono la posizione un po' accovacciata più adatta a stimolare l'evacuazione.


Stitichezza bambini: Alimentazione

Come visto, anche in tenerissima età è importante intervenire per contrastare la stitichezza con rimedi naturali. Per i bambini con più di due anni, si dovrà fare attenzione affinché essi non conducano una vita troppo sedentaria. Dal punto di vista dell'alimentazione, come visto, si potranno introdurre alimenti maggiormente ricchi di fibre, mentre sarà il caso di limitare o evitare del tutto altri alimenti che risultano avere un effetto astringente: è il caso del riso, delle banane, del riso e del the. I bambini che ancora non assumono alimenti solidi, possono comunque trarre beneficio dal cambio di latte artificiale, nel caso lo stiano assumendo. La cosa migliore da fare è dunque contattare il pediatra e verificare insieme la strada migliore da intraprendere, tenendo conto di tutti i sintomi e di tutte le caratteristiche del bambino, soprattutto se il disturbo si presenta con frequenza o ed è di lunga durata.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO